Autocertificazione della valutazione dei rischi: proroga al 31 dicembre 2012

08/06/2012 986

Rinviata l'introduzione di nuove procedure per fare la valutazione dei rischi negli ambienti di lavoro con meno di 10 lavoratori.

È quanto ha stabilito il decreto legge n. 57/2012 in materia di tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 111 del 14 maggio 2012.
La possibilità di effettuare l'autocertificazione della valutazione dei rischi è posticipata dal 30 giugno al 31 dicembre 2012.
Il differimento del termine è stato fortemente sollecitato con numerose azioni da parte di Confcommercio, anche al fine di scongiurare il rischio che i datori di lavoro che fino al 30 giugno 2012 potevano autocertificare la valutazione dei rischi, a decorrere dal 1° luglio fossero obbligati ad elaborare il documento di valutazione dei rischi secondo le procedure ordinarie.

"L'autocertificazione - raccomanda Carlo Pizzirani, Responsabile dei Corsi di formazione dell'ANMVI sulla sicurezza del lavoro - non deve sostituire l'esecuzione della valutazione". A ribadirlo è recentemente intervenuta una sentenza della Cassazione, che ha chiarito come l'autocertificazione non vada sottovalutata, ma debba comunque essere dettagliata e contenere la valutazione di tutti i rischi per la sicurezza e per la salute dei lavoratori, anche nella scelta delle attrezzature di lavoro e delle sostanze o dei preparati chimici impiegati, nonché della sistemazione dei luoghi di lavoro.

 

In collaborazione con: Scadenzario Sicurezza Lavoro