Smart energy for smarter buildings & cities

05/07/2012 813

UN FUTURO PIÙ SMART: MIGLIORARE IL RENDIMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI PER CREARE CITTÀ EFFICIENTI
RE+build partecipa alla promozione di città ed edifici innovativi con il convegno “Smart energy for smarter buildings & cities. Efficienza & Innovazione energetica per i patrimoni pubblici”

Il patrimonio edilizio pubblico consuma più di 5.000 milioni di euro all’anno. Un gigante energivoro che divora oltre 200 Kwh per metro quadro ogni anno. Come rendere questi edifici più efficienti e ridurre il consumo di energia? Se ne parla a “Smart energy for smarter buildings & cities. Efficienza & Innovazione energetica per i patrimoni pubblici”, il convegno che si terrà il prossimo 5 luglio a Roma, di cui RE+build è Expo partner. L’iniziativa è un’importante occasione di studio e di confronto operativo sul tema dell’efficienza e dell’innovazione energetica per i patrimoni pubblici, attraverso l’analisi di esperienze settoriali significative avviate direttamente sul campo in Italia e in altri Paesi Europei.

Le misure di salvaguardia ambientale e i bisogni di riduzione di costi e consumi sono esigenze di forte attualità che spingono la comunità immobiliare e il mondo delle costruzioni verso la necessità di adottare e diffondere un nuovo approccio “energy management oriented” per i patrimoni immobiliari e urbani pubblici e che supporti nella definizione di politiche e di interventi di efficientamento, nonché nello sviluppo di strategie di riduzione della spesa pubblica settoriale nazionale.

La riduzione dei consumi energetici e delle risorse naturali, la creazione di una nuova comunità di pensiero e di azione, oltre che la riqualificazione sostenibile del patrimonio immobiliare sono alcune delle tematiche al centro di RE+build, la convention nazionale che si terrà a Riva del Garda dal 17 al 19 settembre, promossa da Habitech, Progetto Manifattura e Riva del Garda Fierecongressi.
 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su