Politiche abitative: le richieste delle Regioni al Governo

Nella riunione straordinaria della Conferenza Unificata del 31 ottobre scorso è stata trattata la tematica concernente “Problematiche ed interventi nel campo delle politiche abitative”.
Al riguardo, le Regioni e le Province Autonome hanno approvato un apposito ordine del giorno nel quale hanno individuato le seguenti quattro priorità:

- la risoluzione dell’emergenza sfratti per morosità incolpevole con strumenti idonei a produrre una sostanziale moratoria e il rifinanziamento del Fondo per il sostegno alla locazione ai sensi della legge 431/1998;

- il sostegno all'offerta abitativa sociale, ripristinando a tal fine gli investimenti pubblici per un programma di interventi straordinario basato su criteri e modalità nuove (rigenerazione ma anche recupero sfitti, acquisto invenduto privato, nuova edificazione, etc.);

- il sostegno alla domanda abitativa, con modifica dell'art. 11 della Legge 431/98 per aprire l'utilizzo delle risorse a strumenti innovativi (agenzie di locazione sociale, fondi di garanzia);

- il sostegno del sistema di edilizia residenziale pubblica (ex IACP) riprendendo le proposte regionali del luglio scorso sulla fiscalità di vantaggio nei confronti degli ex IACP (IMU, IVA, IRES).


Chiesto, altresì, al Governo di "affrontare questi temi nell'ambito della Cabina di regia costituita dal Ministro Lupi e di elaborare congiuntamente le necessarie proposte normative o di istituire immediatamente uno specifico tavolo di lavoro Governo-Regioni-ANCI per concertare un percorso congiunto e le necessarie proposte legislative".