Caruso Ignazio

Architetto, Dottore di Ricerca

Archivio

Riusare senza rifiutare: il riuso come strumento di conservazione di energia e materia

L’esempio di una comune bottiglia mostra la sottile differenza tra un bene e un rifiuto, le possibilità che quest’ultimo può avere per tornare ad essere un bene e le occasioni che possiamo dare a un oggetto per non dover essere mai considerato un rifiuto. Il riuso ha una tradizione storica che è parte stessa dell’ingegnosità umana, strumento essenziale nella sua quotidiana lotta per la sopravvivenza. Nella contemporaneità fatta di sfruttamento dissennato del pianeta è diventata una risorsa che potrebbe essere recuperata per diminuire l’ammontare dei rifiuti prodotti e salvaguardare le risorse della Terra. Attraverso un design sostenibile questa esigenza dovrebbe essere prevista già in fase di progettazione, facendo sorgere nuove opportunità di lavoro artigianale sia nei paesi a basso che ad alto sviluppo umano. [1] “Di sicuro si sa solo questo: un certo numero d’oggetti si sposta in un certo spazio, ora sommerso da una quantità d’oggetti nuovi, ora consumandosi senza ricambio; la regola è mescolarli ogni volta e riprovare a metterli insieme” [Calvino, 1972].

Leggi