Impermeabilizzazione | Edilizia | Progettazione
Data Pubblicazione:

La chirurgia impermeabilizzativa

Cosa si intende con questo termine? Quanto conta il dettaglio nel progetto e nella posa in opera di un sistema impermeabile? Quale approccio utilizzare per realizzare interventi di qualità? Di seguito un articolo di approfondimento.

Impermeabilizzare significa attenzione al dettaglio, dal progetto alla corretta esecuzione

Una famosa frase dell'autore Charles R. Swindoll recita che “la differenza tra qualcosa di buono e qualcosa di grande è l'attenzione ai dettagli” ed impermeabilizzare vuol dire prestare attenzione non solo alla progettazione dei dettagli ma soprattutto alla loro corretta esecuzione in quanto spesso rappresentano le cause all’origine di future problematiche.

Secondo alcune stime oltre il 60% delle cause passate in giudicato per danni sono da ricondurre proprio ai problemi di infiltrazione causati dall’errata scelta del sistema impermeabilizzante ed in particolare dalla inadeguata progettazione e pessima esecuzione dei particolari.

Di fronte a strutture interessate da fenomeni di infiltrazione molto spesso i progettisti, non riuscendo ad eseguire una corretta diagnosi della problematica da cui hanno origine le infiltrazioni, propongono soluzioni radicali che prevedono la totale rimozione del sistema impermeabile esistente ed il suo completo rifacimento. Questa metodologia di approccio rappresenta nella maggior parte dei casi un grave errore in quanto dal punto di vista economico comporta budget di spesa e tempi di esecuzione elevati e dal punto di vista tecnico spesso non porta alla risoluzione dei problemi.

Questi, infatti, sono da ricercarsi quasi sempre nell’inadeguata o addirittura inesistente progettazione del sistema impermeabile. Da qui emerge in maniera evidente la necessità di intervenire attraverso una corretta analisi di ogni specifica situazione, progettando lavorazioni mirate attraverso l’esecuzione di veri e propri interventi di “chirurgia impermeabilizzativa” in corrispondenza proprio dei dettagli.
Tutto non è dettaglio, ma ci sono dettagli dappertutto…

Approccio metodologico della chirurgia impermeabilizzativa

La “chirurgia impermeabilizzativa” è un approccio metodologico all’analisi e progettazione di tutte le componenti necessarie al corretto funzionamento di un sistema impermeabile. Viene applicata prevalentemente negli interventi di ripristino localizzato e/o parziale di situazioni esistenti ma dovrebbe essere alla base anche della progettazione di sistemi impermeabili di nuova esecuzione.

I progettisti che si trovano ad affrontare interventi di ripristino di coperture, a causa di approcci talvolta superficiali o privi di specifica competenza, ritengono spesso che per poter ripristinare e garantire la tenuta e la durabilità di una struttura sia necessario intervenire con il totale rifacimento del sistema impermeabile.

La “chirurgia impermeabilizzativa”, attraverso un’attenta analisi dello stato dei luoghi tramite la realizzazione di mirati sondaggi ispettivi, consente di individuare specificatamente l’origine della patologia del sistema impermeabile oggetto dell’intervento. Tale approccio metodologico ai problemi permette di progettare correttamente e minuziosamente tutti quei dettagli e particolari che molto spesso, se non previsti dal progettista, vengono trascurati o non correttamente eseguiti dall’applicatore.

Attraverso la “chirurgia impermeabilizzativa” è quindi possibile intervenire su sistemi impermeabili anche di notevoli dimensioni evitandone, molte volte, il rifacimento completo ed ottenendo una notevole riduzione dei costi e dei tempi di lavoro.

Nel caso di realizzazione di nuovi sistemi impermeabili, la “chirurgia impermeabilizzativa” consente di valutare e risolvere già in fase progettuale e successivamente in fase esecutiva tutti quei dettagli che, se trascurati, possono portare all’insorgenza di tutte quelle patologie edilizie fin troppo note le quali, per essere sanate successivamente richiedono, inevitabilmente, interventi ben più invasivi ed onerosi.

L’inventore della “chirurgia impermeabilizzativa” nonché principale esponente di questa vera e propria filosofia di lavoro è il Geom. Mario Piccinini che da oltre 54 anni opera nel settore delle impermeabilizzazioni.

Come in tutti i campi in cui per la buona riuscita di un intervento è fondamentale la cura dei dettagli, anche nella “chirurgia impermeabilizzativa” è necessario l’ausilio di maestranze specializzate in grado di eseguire lavorazioni mirate in corrispondenza di tutti i particolari tecnici troppo spesso trascurati o realizzati con leggerezza e superficialità.

Sono proprio i dettagli ad essere gli elementi fondamentali in grado di garantire nel tempo la tenuta di qualsiasi sistema impermeabile perché, come sostiene da sempre il Geom. Piccinini: “sono i dettagli che contano”.

Per scaricare l’articolo devi essere iscritto.

Iscriviti Accedi

Leggi anche