6424 visualizzazioni
Data Pubblicazione:

Segregazione del calcestruzzo: metodo per misurare il livello di omogeneità e distribuzione aggregato

Un articolo in lingua inglese pubblicato qualche anno fa trattava il tema della segregazione, considerato uno dei maggiori problemi per i calcestruzzi fluidi ordinari e per gli autocompattanti. Viene presentato un metodo che attraverso la "geondoscopia" e le tecniche di elaborazione automatica delle immagini è in grado di misurare il livello di omogeneità del calcestruzzo e la distribuzione dell'aggregato.


Il metodo presentato si basa sull'uso della "geoendoscopia"

Un interessante articolo apparso nel 2008 su “Journal of Advanced Concrete Technology Vol. 6, No. 1, 171-180” spiega come la segregazione rimane uno dei maggiori problemi per i calcestruzzi fluidi ordinari e per gli autocompattanti. Le conseguenze di questa patologia sono numerose e possono influenzare le proprietà a lungo termine delle strutture. Per garantire le caratteristiche attese del calcestruzzo è essenziale poterne verificare l'omogeneità.

Alcuni test consentono di verificare le proprietà del calcestruzzo fresco presso l'impianto di betonaggio, ma al momento non esiste un metodo attendibile ed efficace per stimare la segregazione del calcestruzzo in opera.

Lo sviluppo di un metodo rapido e a basso impatto che consenta la valutazione automatica del fenomeno della segregazione all'interno delle strutture costituisce un progresso nell'area di rilevamento di questo fenomeno.

Il metodo presentato si basa sull'uso della “geoendoscopia” e delle tecniche di elaborazione automatica delle immagini. Dopo una breve presentazione degli strumenti e della metodologia dell'auscultazione, vengono esposte le tecniche di elaborazione delle immagini sviluppate per misurare il livello di omogeneità del calcestruzzo e la distribuzione dell’aggregato. Infine, l'ultima parte è dedicata all'applicazione di questo metodo ad una vera e propria struttura realizzata in calcestruzzo autocompattante.

 


SCARICA* L'ARTICOLO IN LINGUA INGLESE (IN ALLEGATO)
*Previa registrazione gratuita al portale di INGENIO


 

Per scaricare l’articolo devi essere iscritto.

Iscriviti Accedi