Marongiu Mario


Ingegnere

Curriculum / Profilo

Una carriera professionale nello specifico campo della progettazione e del calcolo strutturale sviluppata nell’arco di quasi sessanta anni.

Il criterio di scelta delle attività professionali da citare esula dalla loro importanza economica e si rivolge verso gli interventi che hanno segnato un momento di particolare interesse dal punto di vista professionale, o per la particolarità tecnica dell’opera, o per la peculiarità del sito, o anche per soli e semplici motivi personali legati anche alla collaborazione con colleghi che hanno contribuito al raggiungimento del risultato progettuale.

Il progetto dei Musei di Cyrene e Bengasi in Libia risalenti al 1967 con il valore aggiunto dell’esperienza “internazionale“ e dell’entusiasmo degli inizi professionali.

Negli anni '80 l’impegno progettuale sviluppato nell’ambito del PROGRAMMA STRAORDINARIO LA RICOSTRUZIONE DI NAPOLI dopo il terremoto che mi ha coinvolto sia a livello personale/professionale ma anche “sociale“ , nella progettazione strutturale di interventi di edilizia di riqualificazione di quartieri popolari alla periferia di Napoli e nel consolidamento del tessuto edilizio del vecchio centro urbano.

La progettazione e direzione dei lavori del completamento del NUOVO TEATRO COMUNALE DI CAGLIARI, nella metà degli anni ‘90, ha dato a me, che sono intervenuto per la parte strutturale, e ai colleghi che mi hanno affiancato per le diverse competenze architettoniche e di interni, la soddisfazione di aver consegnato alla città “una incompiuta“ che riveste oggi un ruolo importante nella produzione culturale della città.

Sono stato per anni impegnato in una attività di progettazione e poi direzione dei lavori multidisciplinare, interessante l’idraulica, le opere marittime e le opere infrastrutturali, oltre al mio dell’edilizia civile e industriale, degli interventi promossi dalla Regione Autonoma della Sardegna per I LAVORI DI RISANAMENTO, RISTRUTTURAZIONE, REGOLAZIONE IDRAULICA E BIOLOGICA DELLA LAGUNA DI SANTA GILLA, che pur avendo raggiunto il risultato della riviltalizzazione dell’area umida così importante per Cagliari e i comuni limitrofi, ha contribuito al vanto di averla consegnata all’attività delle cooperative dei pescatori anche se non hai mai realizzato compiutamente le finalità produttive e occupazionali che i vari interventi si proponevano.

A partire dal 2007 e fino ad oggi, l’attività professionale della struttura di lavoro intorno a me è stata rivolta in modo importante alla progettazione di fondazioni speciali per aerogeneratori sempre più potenti e tecnologicamente avanzati e destinati a PARCHI EOLICI, sorti in varie regioni d’Italia, per opera di Società con respiro internazionale operanti nel settore delle energie rinnovabili settore di grande rilevanza e attualità.

Dal 1992 al 2014, sono stato componente del Consiglio di Amministrazione della Società Cagliari Calcio, sotto la presidenza di Massimo Cellino, per il quale sono stati progettati interventi di ristrutturazione e di ammodernamento del vecchio Stadio S. Elia di Cagliari, poi abbandonato dalla Società orientata ad una soluzione di stadio più moderno anche se “temporaneo“ lo Stadio Is Arenas, ubicato nell’area vasta di Cagliari e per il quale sono stato Progettista delle strutture e Direttore dei lavori delle strutture in c.a e metalliche. La stessa Società Cagliari Calcio alla cui guida è subentrato un nuovo presidente Tommaso Giulini ha realizzato un nuovo stadio sempre temporaneo, in attesa della gara per il nuovo stadio di Cagliari, riportando la struttura sportiva in città, in prossimità del vecchio S. Elia, e incaricando la mia struttura di lavoro di una nuova progettazione strutturale in coordinamento con un nuovo team di progettisti. Per la stessa Cagliari Calcio sono state sviluppate altre progettazioni di strutture sportive e di strutture a servizio del centro sportivo sociale.

Articoli

  • 1