Tolleranze di costruzione e controlli su acciaio: approfondimento al SAIE del CTA

Dal 1° luglio 2014 è obbligatoria la Norma Armonizzata UNI EN 1090 per l'immissione sul mercato degli elementi strutturali in acciaio e alluminio in Italia ed in tutto lo Spazio Economico Europeo: una norma che quindi impatta in modo rilevante sia sull’industria dei manufatti in acciaio e in alluminio, nonchè sul processo edile. Per questo motivo CTA, l’associazione che rappresente i tecnici e gli esperti dell’Acciaio in Italia organizza a SAIE un corso di approfondimento tecnico: il corso dara? quindi voce a tecnici provenienti dal mondo accademico, dalla libera professione e dall’industria al fine di sensibilizzare e stimolare il confronto e l’interesse verso tematiche volte a migliorare la qualita? realizzativa delle costruzioni di acciaio.
 
Bruno FInzi, Presidente CTA “questo corso è utile, perché chi occupa i ruoli di direttore dei lavori e collaudatore statico deve capire come poter accettare i materiali da costruzione in cantiere e come poter costruire nell’ambitto di tolleranze accettate a livello europeo”. Norma che “dovrà essere anche considerata nei Capitolati tecnici” per Benedetto Cordoba, uno dei relatori “ e per questo nel mio intervento andò a spiegare ai progettisti come redigere un capitolato che rispetti la 1090-2”-
I Controlli che verranno trattati anche con esempi concreti: Marco Torricelli della CMB  farà " vedere cosa è stato fatto sulla torre dell’UNIPOL di Bologna per il controllo della progettazione, il controllo del subappaltatore e il controllo delle lavorazioni. Una esperienza importante che ha permesso anche di approfondire sotto l’aspetto pratico alcuni aspetti della 1090”

Le parti più importanti della UNI EN 1090 sono la UNI EN 1090-1:2012 - "Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio – Requisiti per la valutazione di conformita? dei componenti strutturali” e la “UNI EN 1090-2:2011 - Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio – Requisiti tecnici per strutture di acciaio” entrambe oggetto del convegno CTA.
Il campo di applicazione della EN 1090-1 risulta piuttosto vasto e comprende componenti in acciaio e in alluminio utilizzati in diversi tipi di opere: capannoni, intelaiature per edifici residenziali o uffici, ponti in acciaio e calcestruzzo, viadotti, tralicci, stadi, grandi spazi espositivi, anche perchè gli elementi possono essere utilizzati direttamente nelle opere o essere incorporati nelle stesse dopo essere stati assemblati e la norma si applica alle produzione in serie e non.
Per differenziare i requisiti tecnici a seconda della complessità dei componenti la norma introduce 4 classi di esecuzione, con requisiti tecnici via via più stringenti, dalla classe 1 per le opere cosiddette semplici, con rischi moderati legati a eventuali collassi o fallimenti fino alla classe 4, che si riferisce a strutture particolarmente complesse con importanti implicazioni riguardo la sicurezza.
 
Convegno
Le norme UNI EN 1090-1 E 1090-2: analisi ed applicazioni
23 ottobre 2014 alle ore 9.30 alle 13.30
 
Programma:
·         Bruno FINZI - presidente CTA: Saluto e introduzione al Convegno
·         Dario AGALBATO: Presentazione delle norme UNI EN 1090
·         Bruno STEFANONI: La documentazione di conformità dei materiali per la costruzione di componenti strutturali
·         Benedetto CORDOVA: Proposta  di un Capitolato Tecnico secondo le UNI 1090-2
·         Benedetto CORDOVA: UNI EN 1090-2 Analisi di problematiche relative ai giunti
·         Marco TORRICELLI: Esempi di applicazione della normativa sui controlli dei materiali


TAG: Tolleranze di costruzione, controlli su acciaio, SAIE

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su