Rinnovate le cariche della F.I.O.P.A. per il biennio 2014-2016

L’ing. Adriano Scarzella (Ordine degli Ingegneri di Cuneo), nuovo Presidente F.I.O.P.A.
 
La Federazione Interregionale degli Ordini degli Ingegneri del Piemonte e Valle d’Aosta (F.I.O.P.A.) è l’organismo di coordinamento che rappresenta a livello interregionale gli Ordini provinciali degli Ingegneri del Piemonte e della Valle d’Aosta. Ha da poco celebrato i quarant’anni di attività, consolidando il suo ruolo di rappresentanza delle esigenze degli Ordini provinciali e degli oltre 12000 iscritti.
 
Le elezioni per il rinnovo delle cariche per il biennio 2014-2016 si sono tenute lo scorso 18 dicembre 2014, da cui sono risultati eletti:
Presidente: ing. Adriano Scarzella (Ordine degli Ingegneri di Cuneo)
VicePresidente: ing. Franco Barosso (Ordine degli Ingegneri di Vercelli)
VicePresidente: ing. Paola Freda (Ordine degli Ingegneri di Torino)
Segretario: ing. Edgardo Campane (Ordine degli Ingegneri di Aosta)
Tesoriere: ing. Antonio Zanardi (Ordine degli Ingegneri di Alessandria)
 
Completano inoltre il Consiglio di Federazione gli ingegneri:
- Ordine di Alessandria: Marco Colombo, Gianmario Bolloli, Giovanni Gatti
- Ordine di Aosta: Michel Grosjacques
- Ordine di Asti: Marco Allegretti, Ennio Nebiolo, Piermassimo Pavese
- Ordine di Biella: Generoso De Rienzo, Giuseppe Levis
- Ordine di Cuneo: Adriano Gerbotto, Angelo Breida, Riccardo Capello
- Ordine di Torino: Remo Vaudano, Francesco Bellino, Franco Capone, Riccardo Crivellari, Cosimo Valente
- Ordine del Verbano-Cusio-Ossola: Alberto Gagliardi, Gabriele Priotto
- Ordine di Vercelli: Francesco Borasio.
 
La F.I.O.P.A. intende continuare a proporsi, con sempre maggior forza, alle Amministrazioni Regionali piemontesi e valdostane (oltre che ad altri enti ed istituzioni) come interlocutore qualificato nei settori specifici dell’ingegneria (ambiente, energia, strutture, impianti, geotecnica, qualità, idraulica, sicurezza, opere pubbliche, innovazione, politiche territoriali, infrastrutture, ecc..), offrendo il qualificato contributo dei propri iscritti per la soluzione delle problematiche annesse a queste tematiche.
 
È obiettivo del nuovo Consiglio, altresì, di rendere più incisivo il rapporto con enti ed istituzioni al fine di individuare valide proposte per il superamento dell’attuale momento di crisi, per la sburocratizzazione delle pubbliche procedure e per l’individuazione di una legislazione tecnica più semplice e chiara.
 
Sono fiducioso - dichiara il Presidente Ing. Adriano Scarzella, monregalese, a nome di tutta la giunta - che la F.I.O.P.A. possa aumentare il suo ruolo di forte rappresentanza delle istanze dei colleghi e degli Ordini provinciali, collaborando con il Consiglio Nazionale degli Ingegneri, le Federazioni e Consulte di altre regioni al fine di armonizzare i necessari processi di innovazione sia a livello regionale che nazionale.
Le attività della F.I.O.P.A., che si sviluppano attraverso lo studio di varie tematiche di interesse con specifiche Commissioni, saranno coordinate con le rappresentanze delle altre professioni e tenderanno a sviluppare proposte tecniche e professionali volte al superamento delle problematiche che stanno attualmente imbrigliando la società italiana.
Dobbiamo sapere unire alle nostre indubbie capacità tecniche anche le necessarie capacità politiche, per fare in modo di finalizzare i nostri sforzi e sostenere con forza le ragioni dei nostri iscritti nel comune interesse.
In un momento di difficoltà economica generale, che si ripercuote su ampi campi dell’ingegneria, è di fondamentale importanza far comprendere il ruolo dell’ingegnere che non può essere visto solo come un mero applicatore di normative ma anche e soprattutto come un soggetto fondamentale nel processo di innovazione di cui il nostro Paese ha assoluto bisogno, cui deve corrispondere un adeguato riconoscimento della professionalità espressa.
Una particolare attenzione dovrà essere rivolta ai giovani ingegneri che rappresentano il nucleo fondamentale per lo sviluppo futuro della professione.
Insieme con la Giunta - conclude il Presidente Ing. Scarzella - garantirò un forte impegno ed il massimo rispetto per l’autonomia dei singoli Ordini, che devono sapere trovare una sintesi delle diverse posizioni espresse. E’ infatti nostra ferma volontà portare in tutte le sedi l’immagine di una categoria unita, composta da persone affidabili, competenti ed in grado di dare un contributo fondamentale per lo sviluppo delle nostre due Regioni (il Piemonte e la Valle d’Aosta) e della nostra Nazione.”