Interventi di riparazione e rinforzo delle strutture in muratura con i prodotti BASF

BASF C.C. ITALIA

L’azione prevalente orizzontale dovuta al sisma è molto impegnativa per le costruzioni in muratura. Le principali ragioni sono due: bassissima resistenza a trazione e ridotta duttilità dei materiali costituenti. La muratura, perciò, tende a fessurarsi immediatamente.

Fortunatamente l’alto grado di iperstaticità del sistema murario consente, dopo la fessurazione, la formazione di altre configurazioni equilibrate. La normativa italiana consente di valutare gli effetti sismici mediante una “analisi statica equivalente”, purché la struttura portante abbia uno schema semplice e non presenti elementi spingenti di luce notevole.
 
Per il patrimonio edilizio esistente edificato all’interno delle “zone a rischio sismico”, si distingue tra “interventi di adeguamento” ed “interventi di miglioramentosismico.
 
L’adeguamento sismico” è obbligatorio quando si intervenga pesantemente su un edificio, in altri termini e obbligatorio procedere alla realizzazione di opere di assorbimento dell’azione sismica tutte le volte in cui si preveda di eseguire: sopraelevazioni, modifiche strutturali, ampliamenti, ecc. In tutti gli altri casi si dovrà provvedere all’esecuzione di opere che aumentino il grado di sicurezza strutturale nei riguardi delle azioni sismiche.
Un requisito fondamentale per la buona riuscita dell’intervento di riparazione e rinforzo è la scelta di materiali “compatibili” con quelli esistenti.
La compatibilità è legata essenzialmente ai seguenti fattori: 
  • compatibilità chimica
  • miglior adesione possibile
  • stabilità dimensionale nel tempo
  •  simili comportamenti termici ed elastici. 
L‘esigenza di salvaguardare l‘immenso patrimonio storico del nostro paese ha spinto la ricerca ad approfondire tantissimi aspetti fisico-chimici e a mettere a punto materiali e metodi d‘intervento che fossero il più compatibili ed il meno invasivi rispetto alla struttura da riparare.
 
Il lavoro costante dei dipartimenti Ricerca & Sviluppo ed Assistenza Tecnica di BASF CC Italia ha permesso la creazione di prodotti in linea con quanto sopra, fra i quali meritano una citazione: 
 

LINEA MasterEmaco – malte prive di cemento
In particolare per le murature BASF propone malte a base calce, prive di cemento, ad alta resistenza come MasterEmaco S285TIX; tipici campi di impiego sono:  

  • le lastre armate,
  • il ringrosso di volte (anche armate con barre in fibra di carbonio MasterBrace BAR),
  • allettamenti per fondazioni di cortine murarie o per opere in genere che necessitino di malte da muratura ad alta resistenza;
  • calcestruzzi PRIVI DI CEMENTO: per spessori superiori a 5 cm ad MasterEmaco S 285 TIX si aggiungono degli aggregati di opportuna granulometria, ottenendo così betoncini o calcestruzzi di calce ad alta resistenza;
  • piccoli ringrossi di volte;
  • giunti armati (ristilature dei giunti di malta armati con barrette in fibra di carbonio).
Inoltre spesso è necessario utilizzare boiacche per iniezione a base calce, prive di cemento, ad altissima fluidità, bassissimo contenuto di sali idrosolubili e basso rapporto acqua/legante come MasterInject 222; tipici campi di impiego sono Iniezioni di consolidamento (anche armate) su paramenti murari, volte ed archi, fondazioni.
  

 

 

LINEA MasterBrace - FRP
In accordo con quando disposto dalla normativa sulle costruzioni nel Testo Unico si è studiato e testato anche l‘impiego di materiali compositi fibrosi FRP (tessuti e barre), per il rinforzo/ripristino statico, con malte a base calce della linea MasteEmaco per dare una risposta completa alla richiesta di compatibilità con il supporto.
In conclusione BASF fornisce sistemi completi e testati per il rinforzo delle strutture, in quest’ambito con particolare riferimento alle strutture in muratura. Il supporto in fase progettuale (consulenza e software per il calcolo del rinforzo) ed in corso di esecuzione dei lavori (supporto tecnico-applicativo) fornito da BASF garantisce l’ottenimento del risultato atteso.