Strutture intrinsecamente impermeabili nell’ingegneria civile: il sistema WT SYSTEM

L’innovativo sistema per l’impermeabilizzazione strutturale: WT SYSTEM
 
A cura di General Admixtures Spa
 
L’impermeabilità rappresenta, per alcune tipologie di strutture, una condizione necessaria per il loro utilizzo in esercizio. Carenze o difetti nel sistema di tenuta rappresentano, situazioni intollerabili che possono non solo pregiudicarne la funzionalità, ma determinare ingenti spese per interventi di riparazione quasi mai definitivi. Realizzare strutture intrinsecamente impermeabili senza l’impiego di alcun tipo di “impermeabilizzazione” ausiliaria rappresenta la scelta progettuale più razionale che fornisce risultati impensabili da ottenere con le tecniche tradizionali. Al beneficio Tecnico di riuscire ad “impermeabilizzare” efficacemente una struttura, si aggiungono non trascurabili benefici Economici e di Logistica di Cantiere.
Il Sistema WT System, proposto da General Admixtures, fornisce tutti gli strumenti necessari per mettere in pratica questa innovativa tecnica realizzativa, dal know-how, alle Tecnologie per Calcestruzzi impermeabili, fino ai diversi dispositivi iniettabili indispensabili per questo Sistema.
 
ESIGENZA DI IMPERMEABILITÀ STRUTTURALE E TECNICHE TRADIZIONALI
Vi sono strutture per le quali la totale impermeabilità all’acqua costituisce una condizione indispensabile al loro utilizzo. In esercizio esse devono garantire l’assenza di infiltrazioni di acqua dall’esterno (strutture da isolare dall’acqua) o, viceversa, perdite di acqua verso l’ambiente esterno (strutture contenitive di liquidi). In alcuni casi può essere addirittura necessaria la impermeabilità strutturale in entrambe le direzioni.
Tali opere appartengono a categorie estremamente varie, dalle strutture residenziali a quelle commerciali o industriali. Alcuni esempi possono essere:
  • Strutture industriali per il trattamento di liquidi in generale (Vasche)
  • Strutture idrauliche per il contenimento di acqua, potabile o non (Piscine, Serbatoi).
  • Strutture interrate che, in maniera continuativa o saltuaria, intercettano una falda acquifera (Piani interrati, Parcheggi, Sottopassi,ecc…)
Le tradizionali tecniche utilizzate per la impermeabilizzazione, pur utilizzando materiali diversi (malte speciali, resine, membrane, materiali plastici in forma di telo, ecc…), si basano tutte su un principio fondamentale: impiegare un materiale ausiliario che, in forma di strato superficiale, impermeabilizza tutta la struttura.
Si tratta quindi di una vera e propria lavorazione aggiuntiva che interessa l’opera, e come tale è caratterizzata da:
  • Costo: materiale e dalla messa in opera. Ovviamente, tanto più sarà delicata la modalità di messa in opera, tanto maggiore risulterà l’incidenza economica (si pensi ad una eventuale manodopera specializzata).
  • Tempistica di esecuzione: durante l’installazione della impermeabilizzazione si dovrà probabilmente prevedere l’interruzione di altre lavorazioni in cantiere.
  • Imprevisti: Come tutte le lavorazioni, potranno esservi degli imprevisti che, nel migliore dei casi si traduce in un “semplice” ritardo dei lavori (si pensi al sopraggiungere di cattivo tempo durante la fase di stesa dell’impermeabilizzazione)
Nel caso delle strutture interrate poi, la presenza di una serie di condizioni quali l’interazione struttura-terreno, la presenza di eventuali opere provvisionali necessarie alle operazioni di scavo e le interazioni con strutture esistenti complica le lavorazioni, rendendole non solo più costose ma anche suscettibili di sgraditi insuccessi.
A tal proposito è facile immaginare il disagio che occorre a causa di una cattiva tenuta idraulica di un’opera:
  • Presenza di acqua in locali previsti asciutti (ambienti poco salubri e non fruibili)
  • Contatto dell’acqua con impiantistica (es. impianto elettrico)
  • Rapido degrado delle strutture in calcestruzzo armato
  • Notevole impegno economico per gestire la struttura: si pensi all’installazione di impianti di emungimento per tenere i locali “asciutti”
  • Danni dovuti a riversamenti di liquidi (più o meno inquinanti) nell’ambiente esterno. 
Infine, si vuole sottolineare come eventuali falle nelle tradizionali impermeabilizzazioni sono molto spesso non ripristinabili (almeno in maniera definitiva), per una serie di motivi:
  • Ad opera terminata lo strato di impermeabilizzazione spesso non è più raggiungibile, o lo è a costo di un rilevante impegno economico.
  • Un eventuale danno (anche minimo) al manto protettivo provoca infiltrazioni in tutta la struttura e per tanto non è assolutamente semplice individuare il punto esatto nel quale l’impermeabilizzazione è danneggiata.
  • Una riparazione localizzata spesso determina semplicemente una modifica dei flussi di acqua. Dopo poco tempo i problemi di infiltrazioni/perdite si manifestano in altri punti della struttura. 
SISTEMA INNOVATIVO PER L’IMPERMEABILIZZAZIONE STRUTTURALE: WT SYSTEM
Come è possibile ottenere un sistema impermeabile che dia le massime garanzie di tenuta idraulica e la possibilità di eseguire una manutenzione semplice ed economica per tutta la vita utile della struttura? Semplice, basta eliminare i rivestimenti impermeabilizzanti!
Sembra una frase contraddittoria ma il Sistema proposto da General Admixtures per garantire l’impermeabilità delle strutture, denominato WT System, si basa proprio su questo: dotare le opere di una impermeabilità intrinseca senza dover ricorrere alla applicazione di strati impermeabilizzanti superficiali.

 
 

I Benefici di questo approccio innovativo sono notevoli:

  • L’impermeabilità della struttura non dipende da elementi secondari che possono danneggiarsi (durante l’installazione o nel tempo).
  • Impermeabilità per tutta la vita utile della struttura
  • Impermeabilità della struttura sia dall’esterno verso l’interno che viceversa.
  • Assenza di qualsiasi interferenza con le ordinarie lavorazioni di cantiere
  • Drastica riduzione dei tempi di realizzazione
  • Estrema semplicità delle operazioni di manutenzione: eventuali limitate imperfezioni di tenuta sono SEMPRE facilmente localizzabili e riparabili in maniera semplice, economica e definitiva, senza che sia coinvolta l’impermeabilità dell’intera struttura.
  • Notevole riduzione dei costi. 
Operativamente, rispetto ad una impermeabilizzazione tradizionale, i Vantaggi sono diversi:
  • Eliminazione del manto impermeabile
  • Eliminazione di getti di calcestruzzo armato a protezione del manto impermeabile.
  • Nessuna necessità di regolarizzazione superficiale delle opere provvisionali: la struttura impermeabile viene realizzata direttamente contro l’opera provvisionale, previa stesura di uno strato separatore (es. TNT, telo bugnato o in polietilene)
  • Assenza della controparete necessaria per confinare lo strato impermeabile
  • Assenza di qualsiasi protezione dell'impermeabilizzazione durante le operazioni di rinterro.
Su cosa si basa il Sistema WT System?
Per comprendere il principio che sta alla base del Sistema, si consideri una semplice ed intuitiva struttura “a tenuta idraulica”: una vasca per contenimento di acqua.
Essa è costituita da una serie di parti strutturali in calcestruzzo realizzate in tempi differenti (platea di fondazione e quattro pareti verticali) che, nel complesso, formano un sistema scatolare impermeabile, nel caso specifico, dall’interno verso l’esterno.
Affinché si possa parlare di struttura intrinsecamente impermeabile devono verificarsi le seguenti tre condizioni:
  • A) Il calcestruzzo che costituisce le varie “porzioni” della struttura deve essere impermeabile;
  • B) Le singole parti strutturali (es. pareti, soletta di base, ecc..) non devono presentare alcuna fessurazione passante o discontinuità che ne possa pregiudicare la capacità di tenuta.
  • C) Le connessioni (riprese di getto) tra le diverse “porzioni” nonché eventuali punti critici come eventuali tubazioni passanti o fori realizzati per necessità costruttive devono essere adeguatamente trattati per garantire la impermeabilità di tutta la struttura nel suo complesso.

Il WT System è l’insieme delle Tecnologie utili al conseguimento dei tre obiettivi appena elencati e quindi dell’impermeabilità intrinseca di una struttura in calcestruzzo. 

Quando un calcestruzzo si può considerare impermeabile e come può essere realizzato?

Come evitare le fessurazioni e le discontinuità delle singole parti strutturali che costituiscono l’opera?

Come assicurare la tenuta idraulica delle riprese di getto e di altri punti critici?

All'interno dell'articolo integrale la risposta a tutte queste domande.

SCOPRI DI PIU' SUL SISTEMA DI IMPERMEABILIZZAZIONE STRUTTURALE, VAI AL SITO www.gageneral.com

 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su