Renzo Piano al vertice della classifica delle Società di architettura

Nella TOP50 delle società italiane di architettura in vetta lo studio di Renzo Piano, ma lo studio di Citterio-Viel vince per fatturato cumulato
 
Dall’analisi dei Bilanci 2015 delle società di progettazione e architettura italiane ne emerge innanzitutto un settore in crescita soprattutto per il fatturato complessivo che ha registrato un +14% rispetto al 2014 e che ha raggiunto il valore di quasi 190 milioni di euro.
 
A far da traino senza dubbio il fatturato proveniente dall’estero che nella media costituisce circa il 23,7% del giro di affari ma che per talune società arriva a ricoprire il 50% o addirittura l’80% come per quello dello stesso Renzo Piano.
 
Se si analizza la classifica al primo posto troviamo la società dell’architetto Renzo Piano che nel 2015 ha raggiunto un fatturato di circa 12,8 milioni di euro (+9,4 %su 2014), mentre al secondo posto segue la società ONE WORKS con i suoi 12,3 milioni e soprattutto un incremento dell’81,6% risposto al 2014, incremento legato soprattutto al business dei trasporti.
 
Nella classifica segue poi Lombardini 22 con 9 milioni di euro di fatturato e registrando anch’esso un forte aumento rispetto all’anno precedente e pari al 72,2%.
 
La classifica delle prime dieci società di architettura segue poi rispettivamente con:
 
4 – A. CITTERIO – P. VIEL INTERIORS con 8,6 milioni di euro di fatturato (+4,2% rispetto al 2014)
5 – PININFARINA EXTRA con 8,5 milioni di euro di fatturato (+22% rispetto al 2014)
6 – A. CITTERIO – P. VIEL AND PARTNERS con 8 milioni di euro di fatturato (-6,7% rispetto al 2014)
7 – DAVID CHIPPERFIELD ARCHITECTS con 7,1 milioni di euro di fatturato (+60,8% rispetto al 2014)
8 – HYDEA con 6,5 milioni di euro di fatturato (+13,1% rispetto al 2014)
9 – CREMONESY WORKSHOP con 6,3 milioni di euro di fatturato (+31,4% rispetto al 2014)
10 – STUDIO BACIOCCHI con 5,5 milioni di euro di fatturato (-26,1% rispetto al 2014).
 
Dai dati emerge quindi che se la società di Renzo Piano è quella con il fatturato maggiore, è invece quello di CITTERIO – VIEL quella con il fatturato cumulato più alto.
 
Sull’analisi dei bilanci va infine sottolineato l’ulteriore dato positivo sulla redditività. Lo dimostrano i dati del ebitda e dell’utile che hanno registrato un aumento rispettivamente dell’11,2% e del 10,4% rispetto all'anno precedente.