Comfort ed Eleganza: un workshop su sistemi radianti e parquet

Consorzio Q-RAD - AIPPL 19/11/2018 1022

Come si coniugano i valori di comfort ed efficienza energetica garantiti dai sistemi radianti con l’eleganza e la resistenza del parquet?

pannelli-radianti-bn.jpg

Ora, il Consorzio Q-RAD, che riunisce i principali produttori italiani di impianti radianti, e Aippl, l’Associazione italiana di posatori di pavimenti in legno, organizzano un incontro per approfondire sotto il profilo tecnico tutte le possibilità di integrazione tra questi impianti “virtuosi” e il design unico dei pavimenti in legno. Il convegno nazionale “Il sistema pavimento – Pavimentazioni di legno abbinate ai sistemi radianti” si svolgerà venerdì 23 novembre 2018 all’hotel Devero di Cavenago di Brianza (MB).

Durante l’incontro sarà presentato anche un manuale tecnico sull’argomento pubblicato da Maggioli Editore e curato dalle due associazioni che così offrono un ventaglio di informazioni pratiche e aggiornate su caratteristiche, installazione, regolazione, posa e normative relative a sistemi radianti a bassa differenza di temperatura e pavimentazioni in legno.

L’integrazione tra sistemi radianti e parquet comprende una serie di variabili che consentono a progettista, posatore e utente finale di valutare l’effettivo livello di affinità tra il tipo di pavimento e l’impianto. Nel corso dell’incontro gli esperti del Consorzio Q-RAD e di Aippl presenteranno una case history di esempi applicativi e un vademecum per il professionista su argomenti delicati come la scelta delle essenze per il rivestimento, le possibili strategie di regolazione dell’impianto e le tecniche di posa e installazione.

parquet1-uni.jpg

I sistemi radianti sono l’unica tecnologia che offre riscaldamento e raffrescamento in un unico impianto

In termini di comfort termico, rispetto ad altri terminali, riducono la differenza tra la temperatura dell’aria e quella delle superfici aumentando la sensazione di benessere negli ambienti. Mentre sul fronte dell’efficienza energetica questi impianti consumano, se abbinati con sistemi di generazione avanzata, il 30 per cento in meno rispetto ad altre tecnologie termoidrauliche.

Il parquet, dal canto suo, offre performance di rilievo anche quando è abbinato a un sistema radiante a bassa differenza di temperatura. Un recente studio internazionale, dove si sono confrontate le prestazioni di diverse tipologie di rivestimento associate ai sistemi radianti a pavimento (laminato, PVC, parquet), ha dimostrato, per esempio, che i pavimenti in legno rispetto ad altri materiali mantengono più a lungo la temperatura una volta spento l’impianto. 

>>> per il Programma e istruzioni per l’Iscrizione (gratuita) CLICCA QUI