AICARR: il rischio legionella nella gestione degli edifici

Redazione INGENIO 25/11/2018 874

AiCARR FORMAZIONE organizza a Bologna per l'inizio del nuovo anno un corso di approfondimento molto interessante e attuale.

Il rischio legionella nella gestione degli edifici con particolare riferimento alle Linee Guida della Regione Emilia Romagna del 12 giugno 2017 (dgr n. 828) 

Alle già note disposizioni in materia contenute nelle Linee Guida per la prevenzione e il controllo della legionellosi, pubblicate dal Ministero della Salute nel 2015, si affianca a livello territoriale la Delibera di Giunta Regionale n. 828 della Regione Emilia Romagna “Approvazione delle Linee Guida per la sorveglianza e il controllo della Legionellosi" nella quale si ribadisce l’importanza del tema, indicando – in accordo con le Linee Guida nazionali – alcune più restrittive misure di controllo e sorveglianza, specialmente dopo l’impennata di casi registrati nel 2016 nella Regione (290 nuovi casi, contro una media annua di 107). 

Il corso AiCARR

AICARR corso su legionellaIl corso proposto da AiCARR Formazione a Bologna il 31 gennaio e il 1 febbraio 2019 intende fare il punto della situazione su questo particolare e delicato argomento, riservando un approfondimento a quanto indicato dalla DGR della Regione Emilia Romagna e presentando le nozioni di base per la prevenzione della legionellosi, per arrivare alla trattazione della gestione del rischio in relazione alla progettazione, costruzione, manutenzione e commissioning degli impianti in edifici nuovi o esistenti.

Il corso, suddiviso in due giornate, ha ottenuto il patrocinio di SIAIS (Società Italiana dell’Architettura e dell’Ingegneria per la Sanità) e sarà introdotto e concluso dall’Ing. Daniela Pedrini, Presidente di SIAIS. Docente sarà l'Ing. Sergio La Mura, libero professionista, Professore a contratto Politecnico di Milano 

Sono previsti Crediti Formativi Professionali per Ingegneri e Periti Industriali. 


Calendario e sede del corso: 

31 gennaio 2019, ore 10.30-13.00/14.00–18.00 e 1 febbraio 2019, ore 9.30-13.00/14.00–17.30

Hotel Michelino Bologna Fiera

Via Michelino, 75 - Bologna 

Per informazioni e per l’iscrizione clicca qui


Che cosa è la Legionella

La legionella, o legionellosi o Malattia del legionario è una malattia infettiva che colpisce l'apparato respiratorio, causata principalmente dal batterio Legionella pneumophila.

Le legionelle, che esistono comunque in una cinquantina di specie batteriche diverse, si annidano nell'acqua e sono trasmesse attraverso l'acqua nebulizzata, per inalazione.  

Dove si trova il batterio della Legionella

Le legionelle prediligono i bacini idrici naturali e artificiali, e le temperature comprese tra i 25 e i 55 °C. Al di sopra o al di sotto di questa soglia, non sopravvivono. Si possono annidare in acque sorgive, comprese quelle termali, in fiumi, laghi, fanghi. Da qui possono raggiungere condotte e impianti idrici cittadini, come fontane, piscine, tubature, o gli impianti sanitari delle abitazioni.

Come si diffonde la Legionella

Le legionelle si trasmettono per inalazione, ossia respirando goccioline di aerosol contenente vapore infetto. Se queste goccioline sono sufficientemente piccole, di diametro inferiore ai 5 micrometri (millesimi di millimetro), penetrano più facilmente nelle vie respiratorie, dove possono diffondere l'infezione. 

Come spiegato sul sito dell'Istituto Superiore di Sanità, "le goccioline si possono formare sia spruzzando l'acqua che facendo gorgogliare aria in essa, o per impatto su superfici solide". 

La malattia non si trasmette quindi da uomo a uomo, né bevendo o usando acqua per cucinare. Può diffondersi invece per via aerea, attraverso filtri vecchi e non puliti dell'aria condizionata: il batterio fu isolato per la prima volta nel 1976 in seguito a un'epidemia scoppiata tra i veterani della Legione Americana al Bellevue Stratford Hotel di Philadelphia. In quell'occasione 221 persone contrassero l'infezione dai sistemi di aria condizionata dell'albergo, e 34 morirono.

I Sintomi della Legionella

In caso di contagio, il periodo di incubazione va da 2 a 10 giorni e i sintomi, respiratori e polmonari, possono manifestarsi in due forme. Una più lieve, una febbre di 3 o 4 giorni, e una più grave (soprattutto negli anziani, nei malati cronici e nei pazienti immunodepressi) che sfocia in polmonite e richiede il trattamento endovenoso con antibiotici. In ogni caso, anche nel caso di focolai epidemici, la malattia umana rimane rara, con tassi di contagio inferiori al 5%.

Come protegersi dalla Legionella 

Il batterio si debella con una bonifica della rete idrica, ma può essere utile - se si è tra i soggetti a rischio o si vive in aree di possibile diffusione - evitare di esporsi a vapore acqueo, pulire spesso i filtri dei rubinetti, i bollitori e altri serbatoi di acqua domestica, e lasciare scorrere l'acqua della doccia ad alte temperature per neutralizzare il batterio, che muore dopo i 55 °C


Chi è AiCARR

AiCARR, Associazione Italia Condizionamento dell’Aria, Riscaldamento e Refrigerazione, dal 1960 crea e promuove cultura e tecnica per il benessere sostenibile, contribuendo al progresso delle tecnologie impiantistiche e alla definizione delle normative relative alla produzione, distribuzione e utilizzazione dell’energia termica. 

Per saperne di più clicca qui 


Chi è SIAIS

L’Associazione è nata il 21 aprile 2006 a Bologna dalla volontà di un gruppo di professionisti che, nell’ambito di una crescita culturale e di riconoscimento del proprio ruolo professionale all’interno del servizio sanitario nazionale, si è reso conto della necessità di ampliare a livello nazionale la rete, finora frammentaria a livello geografico e specialistico, dei “professionisti tecnici” (ingegneri, architetti e tecnici diplomati) che operano nella sanità pubblica e nella sanità privata accreditata.
La “SOCIETA’ ITALIANA DELL’ARCHITETTURA E DELL’INGEGNERIA PER LA SANITA’ – S.I.A.I.S.” – è un’associazione senza scopo di lucro che si propone quindi di riunire ingegneri, architetti e diplomati in materie tecniche operanti a livello locale, regionale e nazionale, al fine di sviluppare rapporti tra gli iscritti per un continuo aggiornamento ed interscambio professionale e culturale nelle materie di competenza e in un contesto nazionale.

Per saperne di più clicca qui