Fondo Nazionale efficienza energetica per imprese, PA ed ESCO: domande di agevolazione dal 20 maggio 2019

MISE: lunedì 20 maggio p.v. verrà attivata la piattaforma online per la presentazione delle domande di agevolazione al Fondo Nazionale per l'efficienza energetica. Tutti i dettagli per il corretto invio

illuminazione-ufficio-1.jpg

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso noto che, a seguito della registrazione del decreto attuativo da parte della Corte dei Conti, lunedì 20 maggio 2019 verrà attivata la piattaforma online per la presentazione delle domande di agevolazione al Fondo Nazionale per l'efficienza energetica.

Il Fondo, finalizzato a sostenere gli interventi di efficienza energetica su edifici, impianti e processi produttivi realizzati da imprese, ESCO (Energy service company) e Pubblica Amministrazione, prevede l'erogazione di finanziamenti a tasso agevolato e/o la concessione di garanzie su singole operazioni di finanziamento.

La dotazione finanziaria del Fondo, pari a 310 milioni di euro, mobiliterà un volume di investimenti nel settore dell'efficienza energetica di oltre 1,7 miliardi di euro. La piattaforma sarà disponibile sul sito di Invitalia.

Fondo Nazionale per l'efficienza energetica: le modalità operative per la presentazione delle domande di agevolazione

Il decreto interministeriale del 5 aprile 2019 approva le modalità operative per la presentazione delle domande di agevolazione al Fondo Nazionale per l'efficienza energetica.

Il soggetto referente del progetto deputato ai rapporti con Invitalia è il soggetto identificato nella domanda di ammissione alle agevolazioni.

Le domande di agevolazione, redatte in lingua italiana, possono essere presentate a decorrere dalle ore 12 del 20 maggio 2019 e devono essere compilate esclusivamente in forma elettronica, utilizzando la procedura informatica resa disponibile sul sito Invitalia, secondo le modalità e gli schemi disponibili online (Allegati). In caso di dubbi, sono disponibili le FAQ ufficiali aggiornate e la speciale pagina dedicata alla modulistica.

Prima di presentare la domanda è necessario:

  • registrarsi ai servizi online di Invitalia compilando l’apposito form;
  • disporre di una firma digitale e di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) valido e attivo.

La domanda è composta dal progetto di investimento da compilare on line e dalla prevista documentazione da allegare. L’investimento proposto (di durata massima 36 mesi) deve essere avviato dopo la presentazione della domanda.

Le domande vengono valutate in ordine cronologico di arrivo entro 60 giorni dalla presentazione (salvo eventuali richieste di integrazione dei documenti). E' possibile consultare i criteri di valutazione e le modalità di calcolo dell'ESL:

Fondo nazionale efficienza energetica: riepilogo

Il Fondo Nazionale per l'efficienza energetica favorisce gli interventi necessari per il raggiungimento degli obiettivi nazionali di efficienza energetica, promuovendo il coinvolgimento di istituti finanziari, nazionali e comunitari, e investitori privati sulla base di un’adeguata condivisione dei rischi.

Istituito presso il Ministero dello sviluppo economico (art.15, comma 1, del d.lgs. 102/2014), il Fondo è disciplinato dal decreto interministeriale 22 dicembre 2017.

Il Fondo sostiene gli interventi di efficienza energetica realizzati dalle imprese, ivi comprese le ESCO, e dalla Pubblica Amministrazione, su immobili, impianti e processi produttivi.

Nello specifico gli interventi sostenuti devono riguardare:

  • la riduzione dei consumi di energia nei processi industriali;
  • la realizzazione e l'ampliamento di reti per il teleriscaldamento;
  • l'efficientamento di servizi ed infrastrutture pubbliche, inclusa l'illuminazione pubblica;
  • la riqualificazione energetica degli edifici.