Senza permesso di costruire, la grande tendostruttura è abusiva! Ecco perché

Tar Calabria: una grande tendostruttura di 580 mq., utilizzata per finalità commerciali, richiede il permesso di costruire

progettazione-carte-700.jpg

Non si può realizzare una mega-tendostruttura di circa 580 metri quadri, parte in ferro e tende spaziai e parte in ferro e pannelli coibentati, ancorata saldamente ad un massetto in cemento, costruita a forma rettangolare e suddivisa in due aree, utilizzata per esposizione di autovetture in vendita, senza permesso di costruire.

Lo ha affermato il Tar Calabria con la sentenza 352/2020 dello scorso 26 febbraio, confermando che si tratta di manufatti ancorati al massetto in cemento, di una mega tendostruttura e, in definitiva, di opere preordinate alla realizzazione di una attività di autodemolizione, e di riparo di veicoli usati, certamente non di carattere precario.

Insomma, sono opere che non hanno niente a che vedere con gli interventi di edilizia libera perché comportano la creazione di un organismo edilizio del tutto nuovo, in relazione al quale è richiesto il permesso di costruire. Tra l'altro, a queste strutture si aggiungono:

  • due container in materiale coibentato, con regolare porta e finestra, climatizzazione e impianto elettrico collegabile alla rete mediante fili elettrici volanti delle dimensioni di ml 2.95 di larghezza per 5 ml di lunghezza cadauno poggiati su platea di cemento rialzata di 60 cm dalla pavimentazione di cui sopra e misura ml 9.75 lunghezza per 9.40 di larghezza;
  • una struttura a metallica con coperture a due falde inclinate, coperta con pannelli in lamiera grecata di ml 8.60 di lunghezza per 7.25 di larghezza con un’altezza variabile di ml 5.60 al colmo e 5ml alla gronda come deposito di pezzi di ricambio di veicoli usati;
  • una torretta a forma quadrata alta circa 5,60 ml per 2 ml circa di larghezza, usata per la custodia dei pezzi di ricambio usati derivati dalla rottamazione di veicoli usati;
  • quattro enormi cassoni pieni di pezzi di ricambio usati di veicoli demoliti, di dimensione variabile.

Insomma: l'abuso edilizio è conclamato in assenza di titolo abilitativo.

LA SENTENZA INTEGRALE E' SCARICABILE IN FORMATO PDF