Tirocini universitari ed esami di Stato per l'esercizio delle professioni: le novità del Decreto Scuola

Il decreto-legge n.22 dell'8 aprile 2020 introduce misure urgenti sulla regolare conclusione e l’ordinato avvio dell’anno scolastico e sullo svolgimento degli esami di Stato

formazione-universita-studenti-banchi-700.jpg

AGGIORNAMENTO 9 APRILE 2020: il decreto-legge n.22/2020 dell'8 aprile è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.93 dell'8 aprile 2020. E' immediatamente in vigore ma dovrà essere convertito in legge entro 60 giorni dal Parlamento.

Decreto Scuola e Università: cambia anche l'accesso alla professione

Nello stesso Consiglio dei Ministri n.19 del 6 aprile 2020 che ha approvato il DL Salva Imprese, è stato approvato un altro decreto-legge recante "Misure urgenti sulla regolare conclusione e l’ordinato avvio dell’anno scolastico e sullo svolgimento degli esami di Stato".

Le norme disciplinano, con strumenti temporalmente efficaci, tutte le complesse operazioni relative alla chiusura dell’anno scolastico 2019/2020 e all’avvio dell’anno scolastico 2020/2021, tenendo conto della situazione determinatasi a seguito dell’emergenza Coronavirus e dell’eventuale protrazione del periodo di sospensione dell’attività didattica svolta “in presenza” oltre il 18 maggio 2020.

Ma non solo: in relazione alle criticità emerse nel proseguimento delle attività formative pratiche o di tirocinio in ambito universitario, si adottano misure eccezionali per lo svolgimento degli esami di Stato per l’esercizio delle professioni, per le quali l’attività di tirocinio in parola costituisce una condizione di ammissione.

Concorsi ed esami di abilitazione per l’accesso alle professioni vigilate

Il testo prevede che, analogamente a quanto previsto per le procedure concorsuali per l'accesso al pubblico impiego, siano sospese per 60 giorni anche quelle previste dagli ordinamenti delle professioni regolamentate (tra le quali Ingegneri e Architetti) sottoposte alla vigilanza del Ministero della Giustizia e agli esami di abilitazione per l’accesso alle medesime professioni, ivi comprese le misure compensative per il riconoscimento delle qualifiche professionali conseguite all’estero, ad esclusione dei casi in cui la valutazione dei candidati sia effettuata esclusivamente su basi curriculari ovvero in modalità telematica. Resta ferma la conclusione delle procedure per le quali risulti già ultimata la valutazione dei candidati.

Svolgimento esami di Stato di abilitazione all'esercizio delle professioni e dei tirocini professionalizzanti e curriculari

Si prevede che, qualora sia necessario in relazione al protrarsi dello stato di emergenza, con uno o più decreti del MIUR possono essere definite, anche in deroga alle vigenti disposizioni normative, le disposizioni volte ad assicurare il riconoscimento delle qualifiche professionali, l’organizzazione e le modalità della prima e della seconda sessione dell’anno 2020 degli esami di Stato di abilitazione all’esercizio delle professioni regolamentate, delle professioni di odontoiatra, farmacista, veterinario, tecnologo alimentare, dottore commercialista ed esperto contabile, nonché delle prove integrative per l’abilitazione all’esercizio della revisione legale.

I decreti possono altresì individuare modalità di svolgimento diverse da quelle ordinarie, ivi comprese modalità a distanza, per le attività pratiche o di tirocinio previste per l’abilitazione all’esercizio delle stesse professioni, nonché per quelle previste nell’ambito dei vigenti ordinamenti didattici dei corsi di studio, ovvero successive al conseguimento del titolo di studio, anche laddove finalizzate al conseguimento dell’abilitazione professionale.


coronavirus-campagna-iorestoacasa.jpg

Ecco l'approfondimento di INGENIO con tutte le NEWS sul CORONAVIRUS, i LINK alle NORMATIVE e alle pagine più utili, e la modulistica da utilizzare.