Ingegneri, più tempo per l'autocertificazione: crediti formativi al 30 giugno 2020

Il CNI, nella circolare 538/2020, comunica che per gli ingegneri c'è più tempo per autocertificare l'aggiornamento dell'attività professionale. Il termine verrà spostato dal 14 aprile al 30 giugno

formazione-ingegneri-700.jpg

Autocertificazione: i dettagli sulla proroga

Gli ingegneri hanno più tempo per l'autocertificazione dell'aggiornamento dell'attività professionale: lo comunica il CNI nella circolare 538/2020 del 10 aprile, dove si evidenzia che il termine verrà spostato dal 14 aprile al 30 giugno 2020 esclusivamente attraverso il modulo presente all’interno della piattaforma dedicata.

L'autocertificazione, si legge nella circolare "considerando il perdurare dell'emergenza consentirà sia l'acquisizione dei 15 crediti formativi professionali previsti per il 2019 sia l'aggiunta di ulteriori cinque crediti maturati, sempre nel campo dell'attività professionale dimostrabile, nel primo quadrimestre 2020". L'attribuzione dei crediti sarà immediata, mentre "le autocertificazioni saranno soggette a controlli a campione ex post che riguarderanno almeno il 20% delle istanze presentate".

Nel modulo di Autocertificazione presente nella piattaforma dovranno quindi essere attestate le azioni di aggiornamento svolte nell’ambito della propria attività professionale durante il 2019 ed il primo quadrimestre 2020.

L'iscrizione alla nuova piattaforma Mying.it

In ogni caso, il CNI consiglia di non aspettare l'ultimo giorno per autocertificare.

Non solo: si consiglia di effettuare il processo di registrazione sulla nuova piattaforma. È necessario effettuare una nuova registrazione perché le credenziali con le quali gli Iscritti accedevano al vecchio mying.it non sono più valide. Inoltre, per la registrazione gli Iscritti dovranno indicare una mail valida NON PEC, che fungerà da username per i futuri accessi alla piattaforma e mediante la quale si dovrà validare, tramite un link che verrà inviato, la registrazione.

Le attività di formazione svolte nel 2019

Sempre a partire dal 14 aprile 2020 e fino al 30 giugno 2020 sarà possibile, esclusivamente attraverso la piattaforma Formazione, presentare le richieste di riconoscimento di CFP Informali anche per le seguenti attività svolte nel corso del 2019 (art. 5.3 Testo Unico):

  • articoli su rivista;
  • monografie;
  • contributo su volume;
  • brevetti nell’ambito dell’ingegneria, partecipazione qualificata ad organismi, gruppi di lavoro, commissioni tecniche;
  • partecipazione a commissioni esami di stato per l’esercizio della professione di ingegnere (si veda riepilogo Allegato nel modulo allegato alla circolare).

NB - per l’invio dell’autocertificazione di riconoscimento delle pubblicazioni e delle attività qualificate nell’ambito dell’ingegneria sarà sufficiente compilare il relativo modulo, cliccando sul tasto “Richiesta CFP” disponibile nella pagina personale dell’Iscritto all’interno della piattaforma.

LA CIRCOLARE 538/2020 DEL DEL CNI E' SCARICABILE IN FORMATO PDF