Bioarchitettura avveniristica: The Slice, la villa triangolare nZEB progettata in BIM

Possiamo davvero parlare di bioarchitettura avveniristica se facciamo riferimento al progetto di 'The Slice', la villa a pianta triangolare firmata dal team dello studio GP Project. Molto probabilmente questo edificio vanta il primato di prima passivhaus tringolare interamente progettata in BIM realizzata secondo le regole della bioarchitettura. Ecco qui il progetto di un edificio dalla grande personalità compositiva e che al tempo stesso è caratterizzato dalle migliori prestazioni dal punto di vista strutturale ed energetico

gp-project_the-slice_04.jpg

The Slice, la Passivhaus triangolare progettata in BIM e che sarà realizzata in tempi record

"Provenendo da una famiglia di 'lignaggio musicale' il suono ha da sempre avuto una preponderante rilevanza nella mia vita, accompagnandomi durante la carriera di musicista e music designer, portandomi ad approfondire negli anni argomenti riguardanti le frequenze sonore e l'affascinante "magia" della cimatica.

L'aforisma di Johan Wolfgang von Goethe "La musica è architettura liquida, l'architettura è musica congelata" mi è stata di stimolo per intraprendere esplorazioni di varie tematiche come l'origine della materia, etere universale ed energie sottili, sezione aurea, geometria sacra e potere della forma, legate soprattutto al benessere psicobiofisico della persona.

Quando con la mia compagna Laura, appassionata d'arte e discipline orientali, abbiamo deciso di realizzare la nostra abitazione volevamo che le nostre consapevolezze prendessero forma in una struttura anagogica, simbolica ed evocativa trovando nel Triangolo una sintesi perfetta”.

Inizia così l’intervista a Matteo Arancio, founder di Rubrasonic (boutique sonora che cura il sound di tanti spazi e hotel in giro per il mondo) e committente della avveniristica villa The Slice (la fetta), che sarà costruita in tempi record a Palosco (BG), Comune con poco meno di 6000 abitanti a 20 Km sud-est da Bergamo e 35 Km da Brescia.

Dopo varie ricerche per la realizzazione abbiamo trovato affinità di pensiero e d'intenti con l'Architetto Fabio Cova capace di razionalizzare le nostre innumerevoli idee e condensarle nel concept finale.

La struttura volevamo avesse il minor impatto ambientale possibile creando un ambiente interno salubre, polifunzionale a doppia altezza, aperto, arioso e ricco di luce naturale. 

Grazie all'Ing. Giampaolo Pilloni ed a tutto il team GP Project, che ci ha seguito con entusiasmo e professionalità in tutte le varie fasi progettuali e burocratiche, tutto ciò è stato ingegnerizzato e visualizzato anche con la Realtà Virtuale, grazie al BIM, dandoci l'esatto aspetto di come sarà a breve realizzata la nostra "fetta di realtà"... The SLICE!

L’incarico di realizzare un edificio a pianta triangolare, su commissione, è certamente una sfida stimolante per i progettisti che vengono messi nelle condizioni di sperimentare qualcosa di atipico, mai provato prima.

Il progetto si fonda sulla realizzazione di un edificio ispirato alla famosa 'spirale di Fibonacci', che non ha mai fine, ma si 'arrotola' attorno ad un punto asintotico. La forma scelta è un triangolo Aureodice l’arch. Fabio Cova, Chief Architect di GP Project che precisa ancora “In passato le regole auree hanno caratterizzato l’architettura dell’antico Egitto, della Grecia Classica e del Rinascimento Italiano. Il progetto porta un modo antico e saggio di progettare a fondersi con le più moderne tecnologie e i materiali con le più alte prestazioni energetiche di categoria”.

gp-project_the-slice_03.jpg

L’Arch. Cova si riferisce chiaramente ai simboli ma anche al BIM impiegato per il progetto e che sarà usato in fase costruttiva e alle prestazioni da passivhaus, da villa nZEB in classe energetica A4.

I progettisti di GP Project dal 2014 hanno indirizzato le scelte strategiche di crescita esclusivamente su progetti di bioarchitettura sostenibile che, a prescindere dalla destinazione funzionale, dovessero rientrare sempre e comunque nella migliore classe energetica, con materiali naturali e bio sostenibili e con l’impiego metodologia BIM.

gp-project_the-slice_02.jpg

The Slice è un edificio con grande personalità compositiva ma, contestualmente, caratterizzato dalle migliori prestazioni dal punto di vista strutturale ed energetico. Sarà un edificio nZEB (nearly ZERO ENERGY Building) in classe energetica A4, progettato in modo estremamente dettagliato in tutte le discipline (architettonica, strutturale e impiantistica), grazie alla metodologia BIM. Sarà un edificio strutturalmente prestante e, grazie al sistema strutturale ed involucro a telaio leggero Pablok (pannelli preassemblati in legno, paglia compressa e gessofibra), sarà montato in pochi giorni.

CONTINUA LA LETTURA NEL PDF ALLEGATO ... Scopri tutti i dettagli del progetto