Superbonus 110%, ecco un esempio di intervento trainante e trainato: cambio caldaia e sostituzione serramenti

Agenzia delle Entrate: la sostituzione della vecchia caldaia con una a condensazione con classe energetica A e, in aggiunta, la sostituizione dei serramenti sono agevolabili col Superbonus 110%

super-bonus_700-2.jpg

Se decidete di cambiare la vecchia caldaia con una a condensazione con classe energetica A e, in aggiunta, sostituite i serramenti, siete dentro il perimetro del Superbonus 110% per entrambi gli interventi, in quanto il primo è il trainante e il secondo è il trainato.

Un buon esempio di cosa significhino questi due termini è proprio 'servito' da una delle FAQ dell'Agenzia delle Entrate sul tema, che spiega il perché:

  • se si sostituisce l’impianto di climatizzazione invernale di un condominio, di un edificio unifamiliare, oppure di un’unità immobiliare situata all’interno di edifici plurifamiliari che sia funzionalmente indipendente e disponga di uno o più accessi autonomi dall’esterno, si ha diritto al Superbonus al 110%, trattandosi di un intervento cosiddetto “trainante”;

  • anche le spese per i serramenti potranno godere della detrazione al 110% (intervento cosiddetto “trainato”) se realizzato congiuntamente all’intervento trainante e sempre ché gli interventi assicurino, nel loro complesso, il miglioramento di due classi energetiche oppure, ove non possibile, il conseguimento della classe energetica più alta.

Come precisato nella circolare attuativa n. 24/E del 2020, la maggiore aliquota si applica agli interventi trainati a condizione che gli interventi siano effettivamente conclusi.

Interventi congiunti: quando?

Gli interventi si considerano effettuati congiuntamente quando le date delle spese sostenute per gli interventi trainati, sono ricomprese nell’intervallo di tempo individuato dalla data di inizio e dalla data di fine dei lavori per la realizzazione degli interventi trainanti ammessi al Superbonus.

Come dimostrare il miglioramento di classe energetica

Il conseguimento del miglioramento di due classi energetiche deve essere asseverato mediante le attestazioni di prestazione energetica (A.P.E.), secondo le indicazioni del decreto interministeriale attuativo.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su