Rinforzo strutturale FRP su pannelli murari soggetti a ribaltamento tramite cerchiatura con tessuti in carbonio

Come fare se si teme la formazione di un cinematismo locale a ribaltamento del pannello murario? Con questa scheda tecnica Draco Italiana Spa spiega come intervenire utilizzando tessuti in fibra di carbonio.


Cinematismo delle murature: come risolvere il problema del ribaltamento dei pannelli murari

Quale è problema?

Si teme la formazione di un cinematismo consistente nel ribaltamento del pannello murario rispetto ad una cerniera cilindrica alla base del pannello murario stesso.

Quali sono le operazioni preliminari? 

Si procede al risanamento della muratura eliminando le situazioni di degrado anche con eventuali interventi di ristilatura dei corsi, e/o iniezioni anche armate. Si realizzano dunque le fasce ove si applicherà il rinforzo con la malta fibrorinforzata FLUECO 40T o FLUECO 80T2. Dovranno essere realizzate corsie in malta fibrorinforzata per l’alloggiamento delle fasce in fibra di carbonio di spessore variabile a seconda della irregolarità della tessitura muraria. Gli spigoli del fabbricato dovranno essere arrotondati con raggio di curvatura non inferiore a 20 mm.

La soluzione?

Fasciatura di sommità con adeguato risvolto e ancoraggio sulle pareti ortogonali. Variante con massimizzazione dei benefici: cerchiatura completa della fabbrica muraria.

draco_rinforzo-frp_pannelli-murari.JPG

Come si realizza una cerchiatura con tessuti in fibra di carbonio per contrastare il ribaltamento dei pannelli murari

Sulla sezione di muratura risanata, verrà applicato uno strato di malta FLUECO 40T o FLUECO 80T2 per regolarizzare la superficie e fornire al rinforzo FRP un substrato omogeneo, il cui spessore sarà funzione della irregolarità della tessitura muraria.

Sulla base di malta verrà stesa a pennello una mano di primer ARMOPRIMER 100 per la preparazione del supporto; entro 2 ore verrà steso l’adesivo di incollaggio specifico per i tessuti in fibra di carbonio ARMOFIX MTX sul quale verrà posata la fascia di carbonio unidirezionale ARMOSHIELD C-SHEET tagliata a misura.

Eventuali “riprese” dovranno essere realizzate tramite semplice sormonto di almeno 20 cm nel senso delle fibre.

Il tessuto posato dovrà essere adeguatamente rullato con rullo metallico dentato ARMOROLLER per far uscire tutta l’aria eventualmente inglobata e iniziare l’impregnazione delle fibre.

Successivamente sarà steso un ulteriore strato di ARMOFIX MTX sul tessuto in modo da completare l’impregnazione sempre mediante rullatura.

Per realizzare eventuali strati successivi, procedere con la stesura di un ulteriore strato di adesivo ARMOFIX MTX sopra la fascia precedentemente posata, e successivamente applicare il secondo strato avendo cura di rullare bene per far uscire tutta l’aria e impregnare perfettamente le fibre.

Sull’ultimo strato, per poter consentire la successiva posa dell’intonaco, è sufficiente spolverare sull’adesivo ancora fresco sabbia al quarzo.

CONTINUA LA LETTURA NEL PDF ALLEGATO


Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su