Recovery Plan per le aree del Cratere del Centro Italia

10/12/2020 1760

Oggi dalle 10:30/18:00 si terrà un webinar dedicato al Recovery Plan per le aree del Cratere del Centro Italia.

Il convegno sarà trasmesso in diretta streaming sui canali Facebook (@officinaitalia23) e YouTube di Officina Italia e sulla piattaforma Zoom per gli ordini professionali.

 recovery-plan-aquila.jpg

Officina Italia è un’iniziativa promossa da Carsa e Fondazione Symbola che – sull’esperienza decennale maturata nelle ricostruzioni dell’Appennino centrale prima con Officina L’Aquila per il sisma del 2009 e poi con Ricostruire il Piceno, riabitare l’Appennino per il sisma 2016/2017 – affronta il tema di un rapporto più equilibrato e sostenibile tra le aree urbane più densamente popolate e quelle investite da processi di declino demografico, economico e sociale.

Un nuovo rapporto ispirato ad una visione metromontana per superare la dicotomia che si è imposta in questi anni tra aree metropolitane e interne. Visione che richiede un ripensamento e una reinterpretazione dell’assetto policentrico del Paese alla luce delle sfide della nostra contemporaneità. Prioritaria è quella rappresentata dalla crisi climatica che renderà le città meno vivibili, innescando così quei processi di dispersione abitativa che la crisi provocata dalla pandemia da Covid-19 ha fatto emergere nel dibattito e nelle riflessioni di questi mesi.

Il tema che si impone è quello di rendere le città più abitabili e i territori più abitati affinché questi ultimi non vengano percepiti, o peggio si riducano, come aree di esondazione delle contraddizioni delle aree urbane più densamente popolate, ma diventino le aree del Buon Vivere.

Officina Italia contribuisce al dibattito e alla riflessione sulla individuazione e definizione delle strategie più efficaci alla costruzione di nuove relazioni tra soggetti pubblici gli altri attori del territorio, in modo da dar vita a nuove aggregazioni progettuali e funzionali per la promozione di nuove filiere produttive per la gestione dei servizi territoriali ed ecosistemici.

In un nuovo rapporto pubblico privato capace di compenetrare ed interpretare nell’ottica della green economy le esigenze territoriali con quelle imprenditoriali.

Una prospettiva di innovazioni sociali, tecnologiche, istituzionali, economiche – realisticamente perseguibile grazie alla spinta impressa dall’Europa con il Green Deal, confermata e accelerata dal Recovery plan – dentro la quale avviare processi di neo-popolamento territoriale; partendo da quella che Officina Italia individua come la condizione fondamentale e prioritaria della messa in sicurezza delle aree indicate come sismicamente vulnerabili in gran parte coincidenti con quelle maggiormente indebolite dal calo demografico e dalla perdita di vitalità delle comunità.

Il Dibattito sarà concentrato sull'individuazione e definizione delle strategie più efficaci alla costruzione di nuove relazioni tra soggetti pubblici e gli altri attori del territorio, in modo da dar vita a nuove aggregazioni progettuali e funzionali per la promozione di nuove filiere produttive per la gestione dei servizi territoriali ed ecosistemici.

>  Scarica il programma dell’evento

G&P intech è partner dell'iniziativa

G&P intech è partner dell'iniziativa finalizzata a riportare al centro del dibattito nazionale e internazionale i temi dell’abitare, del recupero e restauro dei centri minori, della integrazione, della riorganizzazione urbana e territoriale dei servizi, della mobilità sostenibile, qualità degli spazi urbani e del paesaggio anche attraverso strumenti fondamentali quali Sismabonus, Superbonus, Recovery Plan. 

 

 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su