L'Emilia Romagna cambia la rigenerazione urbana dei centri storici: così il Superbonus 110% è più semplice

La nuova legge per la rigenerazione urbana dei centri storici della Regione Emilia-Romagna recepisce i DL Rilancio e Semplificazioni

edificio_residenziale.jpeg

La legge n.14 del 29 dicembre 2020 della Regione Emilia-Romagna serve a promuovere la cd. rigenerazione urbana dei centri storici, favorire gli interventi di qualificazione edilizia che beneficiano del Superbonus 110% e recepire le norme di semplificazione in materia di governo del territorio di cui al DL Semplificazioni.

Queste le principali misure contenute nel nuovo provvedimento pubblicato sul BUR regionale:

  • rivisitazione della definizione degli interventi sul patrimonio edilizio esistente (es. manutenzione straordinaria, distanza tra edifici, demolizione-ricostruzione e requisiti igienico-sanitari);
  • semplificazione su tempistica e certezza dei titoli abitativi;
  • valutazione dello stato legittimo (accertamento delle tolleranze costruttive);
  • velocizzazione del rilascio dei titoli abilitativi, assicurando il rispetto dei termini procedurali da parte di tutte le amministrazioni. Il Comune dovrà attestare, entro 15 giorni dalla richiesta degli interessati, che si è formato il permesso di costruire per silenzio-assenso o che si è concluso favorevolmente il periodo per il controllo della CILA (Comunicazione di inizio lavori asseverata) o della SCIA (Segnalazione certificata di inizio attività) presentate.

LA LEGGE N.14/2020 DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA E' SCARICABILE IN FORMATO PDF


Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su