Box container adibito a deposito: serve il permesso di costruire

Tar Napoli: serve il permesso di costruire per un box container adibito a deposito, di 14 mq. e con un volume di circa 30 mq., ancorato al suolo, insistendo su una base in cemento

 

sentenza-norma-giudizio-legge-10-700.jpg

 

Non si può realizzare senza permesso di costruire un box container di circa 14 mq con una volumetria di circa 30 mc, poggiante su una base in cemento.

Lo ha chiarito il Tar Napoli nella sentenza 1101/2021 dello scorso 19 febbraio, confermando l'ordinanza di demolizione emanata da un comune in merito.

Nello specifico il box, verosimilmente adibito a deposito, ha un volume di circa 30 mq. ed è ancorato al suolo insistendo su una base in cemento. Già tale conformazione è sufficiente ad escludere che possa essere annoverato tra gli interventi oggetto di edilizia libera, ex art. 6 del d.P.R. 380/2001; poiché, persino “i manufatti leggeri adibiti a depositi o magazzini rientrano, come indicato nell'art. 3 lett. e, n. 5 del D.P.R. n. 380 del 2001, tra gli interventi edilizi realizzabili previo rilascio del permesso di costruire, salvo che siano volti a soddisfare esigenze meramente temporanee, ovvero una necessità contingente, realizzata la quale l'intervento viene rimosso (è necessario pertanto il permesso di costruire ex art. 10 d.P.R. 38072001, "allorquando vi sia un'oggettiva idoneità del manufatto a incidere stabilmente sullo stato dei luoghi, essendo l'opera destinata a dare un'utilità prolungata nel tempo, ancorché a termine, in relazione all'obiettiva e intrinseca natura della costruzione" Cons. Stato Sez. VI, 13 novembre 2019, n. 7792)” (T.A.R. Napoli Sez. II, 30-04-2020, n. 1607).

Ma nel caso di specie non è stato comprovato l’uso diverso da quello continuativo e duraturo, onere probatorio ricadente sul privato, trattandosi di un'eccezione inerente ad una circostanza che rientra nella sua sfera di disponibilità. Tra l'altro, sottolinea il Tar, nel caso in esame provare ciò sarebbe anche molto difficile, essendo il box appoggiato su una base di cemento.

LA SENTENZA INTEGRALE E' SCARICABILE IN FORMATO PDF PREVIA REGISTRAZIONE AL PORTALE

 

LEGISLAZIONE e TECNICA URBANISTICA ed EDILIZIA

banner-dalprato-700.jpg

L'AREA è un luogo di riflessioni, commenti, studi e proposte sullo stato dell’arte dell’Edilizia e dell’Urbanistica in cui ci proponiamo di dare sistematicità alle informazioni inerenti l’evoluzione normativa e giurisprudenziale che pubblichiamo giornalmente.

Nell'area di principi e modalità applicative delle norme dell’Urbanistica e dell’Edilizia facendo il punto critico sulle tematiche che maggiormente si pongono all’attenzione della legislazione e della giurisprudenza in un momento in cui l’evoluzione della materia appare confusa e, a volte, contraddittoria; per questo trattiamo gli argomenti, per così dire, più attuali, interpretandoli ed inquadrandoli alla luce dei principi fondanti della materia anch’essi oggetto di evoluzione concettuale e dottrinaria.

Vai all'area di approfondimento "LEGISLAZIONE e TECNICA URBANISTICA ed EDILIZIA"