Realizzazione di un lucernario: se è manutenzione straordinaria leggera basta una semplice CILA

TAR Roma: deve qualificarsi quale intervento di mera manutenzione straordinaria la realizzazione di un lucernario a raso della cucina, con accesso al lastrico solare solo tramite scala provvisoria, per fini di pulizia e di cura dello stesso

 

sentenza-norma-giudizio-legge-10-700.jpg

 

Dopo il boyler e il pergolato coperto coi pannelli fotovoltaici, ecco un altro lavoro edilizio assentibile con semplice CILA.

Si qualifica come intervento di mera manutenzione straordinaria - e quindi assentibile con CILA -, infatti, la realizzazione di un lucernaio, con accesso al lastrico solare solo tramite scala provvisoria, per fini di pulizia e di cura dello stesso e degli impianti ivi presenti di condizionamento e dell’antenna satellitare, con inserimento a scopo di protezione, trovandosi al piano 4° dell’edificio, di un’unica ringhiera sul lato strada.

Lo ha affermato il Tar Roma nella sentenza 1779/2021 dello scorso 12 febbraio, dove si evidenzia che, lungi dall’aver realizzato una trasformazione del lastrico solare in terrazzo, si tratta di area solo parzialmente delimitata, del tutto inidonea ad una sua fruizione e ad un suo godimento stabile e permanente, con accesso precario dal vano cucina sottostante.

Con i lavori in esame, quindi, si sono realizzate opere minori, strumentali alla pulizia e alla cura degli impianti e della copertura, senza variazioni di sagoma e di destinazioni d’uso, né incrementi di s.u.l. e volumetria, da qualificarsi pertanto di mera manutenzione straordinaria o al più di restauro e risanamento conservativo ex art.3, comma 1b,c del dpr 380/2001.

 

LA SENTENZA INTEGRALE E' SCARICABILE IN FORMATO PDF PREVIA REGISTRAZIONE AL PORTALE

 

LEGISLAZIONE e TECNICA URBANISTICA ed EDILIZIA

banner-dalprato-700.jpg

L'AREA è un luogo di riflessioni, commenti, studi e proposte sullo stato dell’arte dell’Edilizia e dell’Urbanistica in cui ci proponiamo di dare sistematicità alle informazioni inerenti l’evoluzione normativa e giurisprudenziale che pubblichiamo giornalmente.

Nell'area di principi e modalità applicative delle norme dell’Urbanistica e dell’Edilizia facendo il punto critico sulle tematiche che maggiormente si pongono all’attenzione della legislazione e della giurisprudenza in un momento in cui l’evoluzione della materia appare confusa e, a volte, contraddittoria; per questo trattiamo gli argomenti, per così dire, più attuali, interpretandoli ed inquadrandoli alla luce dei principi fondanti della materia anch’essi oggetto di evoluzione concettuale e dottrinaria.

Vai all'area di approfondimento "LEGISLAZIONE e TECNICA URBANISTICA ed EDILIZIA"