Valutazione della sostenibilità ambientale a scala urbana: il nuovo protocollo ITACA

Gli obiettivi principali del protocollo sono: contrasto al consumo di suolo, riqualificazione del patrimonio edilizio, efficienza energetica e mobilità

 

sostenibilita-meet-climate-change-005.jpg

 

In tema di sostenibilità, vi consigliamo di scaricare (in allegato, previa registrazione al portale) e studiare il nuovo Protocollo sintetico per la valutazione della sostenibilità ambientale a scala urbana di ITACA (Istituto per l’innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale).

 

Protocollo Sostenibilità: cos'è

Si tratta di un sistema di analisi multicriteria che comprende tutti quei parametri legati al concetto di sostenibilità che vanno dal miglioramento energetico ed ambientale dell’organismo urbano, al contrasto del consumo di suolo, alla qualità degli spazi pubblici, alle connessioni ecologiche, alla sicurezza, al sistema di mobilità pubblica, alla complessità funzionale, alla capacità di rispondere alla domanda di integrazione sociale.

Il Protocollo è uno strumento rivolto sia ai progettisti/pianificatori degli enti pubblici sia agli operatori coinvolti nello sviluppo o nella trasformazione di aree urbane e potrà essere impiegato:

  • in fase di progetto per definire le prestazioni di riferimento e come strumento di supporto alla decisione;
  • per verificare in fase di realizzazione delle opere il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità;
  • per monitorare in fase di esercizio, il livello di sostenibilità complessivo.

Il Protocollo a Scala Urbana utilizza la medesima metrica impiegata per gli altri sistemi di valutazione della sostenibilità degli edifici elaborati da ITACA, basata sull’SBTool, strumento internazionale sviluppato attraverso il processo di ricerca Green Building Challenge.

 

I vantaggi della versione sintetica

Diversamente dalla versione originaria del Protocollo a scala urbana, la nuova versione sintetica, partendo da un set di voci di valutazione di base (detti criteri), consente di fornire un punteggio di prestazione finale, indicativo del livello di sostenibilità dell’insediamento urbano e pertanto di formulare un giudizio sintetico sulla performance globale dell’area in esame.

Lo strumento è molto aperto e flessibile, potenzialmente utilizzabile su ambiti di applicazione a varie scale (isolato, comparto, quartiere), per la valutazione di progetti (masterplan) o di piani urbanistici da applicare sia in fase di progetto che di monitoraggio.

Il protocollo prevede che la sostenibilità sia valutata secondo una serie di criteri, indicati nelle schede presenti nel documento. Tra i criteri di valutazione ci sono la conservazione del suolo, la presenza di spazi aperti e verde, l’effetto isola di calore, l’accesso al trasporto pubblico.
 
Chiudono il documento delle check list, con domande mirate a facilitare le valutazioni.

IL PROTOCOLLO E' SCARICABILE IN FORMATO PDF PREVIA REGISTRAZIONE AL PORTALE


Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su