Rivelazione antincendio: con le centrali PREVIDIA più facile l'interazione con gli altri sistemi tecnologici

Forte di una esperienza trentennale e di un reparto di Ricerca e sviluppo sempre attento all'innovazione, INIM Electronics presenta il nuovo sistema PREVIDIA, che sintetizza al suo interno tutte le caratteristiche fondamentali di un sistema rivelazione incendio sicuro ed efficace al quale sia possibile affidare senza remore la sicurezza degli edifici, dei suoi occupanti e dei beni contenuti al suo interno. Scopriamo tutte le caratteristiche di questa centrale di rilevazione incendi che guarda al futuro e capace di interagire con gli altri sistemi tecnologici presenti nell'edificio.

inim-centrale-prevedia.jpg

Lo stato dell’arte nella rivelazione ed allarme incendio: le centrali PREVIDIA di Inim Electronics 

La Inim, azienda italiana con sede nelle Marche, opera nel settore della rivelazione incendio da diversi anni attingendo ad un proprio bagaglio trentennale di esperienza nel settore. Forte di un reparto di Ricerca e Sviluppo interno che le garantisce una competenza tecnica profonda dalle più complesse centrali fino al più piccolo componente e di un reparto di produzione interno ai propri stabilimenti, coadiuvato da linee robotizzate dotate dalle più moderne tecnologie, che le garantiscono una produzione, tutta made in Italy, costantemente controllata e di qualità, si è affermata da tempo come una delle realtà più autorevoli nel panorama dei produttori di apparecchiature per impianti rivelazione ed allarme incendio.

La costante collaborazione con i più prestigiosi enti di certificazione italiani, europei ed extraeuropei ha permesso alle apparecchiature della Inim di fregiarsi dei marchi di qualità riconosciuti e maggiormente apprezzati in tutti i mercati, LPCB, IMQ, UL, BOSEC solo per citarne alcuni.

L’esperienza e la competenza maturata durante gli ultimi decenni, ha permesso all’azienda marchigiana di mettere a fuoco e di cogliere le caratteristiche e le funzioni fondamentali per un sistema rivelazione incendio sicuro ed efficace al quale sia possibile affidare senza remore la sicurezza degli edifici, dei suoi occupanti e dei beni contenuti al suo interno.

Tali caratteristiche sono state sintetizzate all’interno del nuovo sistema Previdia, al punto da costituirne i pilastri portanti, al punto di far ritenere, a ragione, le centrali del sistema lo stato dell’arte nel campo della rivelazione incendio, vediamo di seguito tre dei loro aspetti salienti.

 

L'interazione tra il Sistema Edificio e il sistema di rilevazione incendi

L’ efficacia di un sistema rivelazione incendio all’interno di un edificio, come sottolineato dalla normativa di riferimento (si veda il nuovo codice prevenzione incendi) è strettamente legata all’interazione con tutti gli impianti tecnologici in esso installati.

Un sistema antincendio non si riduce infatti ad un sistema di rivelazione ed allertamento acustico ma deve “interagire” con l’ecosistema edificio (bloccare ascensori, chiudere serrande nelle condotte di ventilazione, aprire evacuatori di fumo, chiudere determinate porte, aprirne altre, attivare illuminazioni di emergenza, fermare determinate utenza elettriche solo per citare qualche esempio).

Per questo il sistema Previdia è stato pensato come un sistema “multi-tecnologico”, infatti le centrali possono gestire sui propri loop (doppini di connessione basati su protocollo digitale per trasferimento di potenza e dati) tutti i dispositivi per la rivelazione incendio (rivelatori puntiformi, lineari, ad aspirazione ecc), dispositivi di allertamento manuale (Pulsanti di allarme), moduli per l’interazione con i vari sistemi dell’edificio (moduli di diverso tipo per adattarsi a tutti i tipi di carico da comandare o da controllare), segnalatori ottico acustici in grado di allertare gli occupanti anche per mezzo di messaggi vocali preregistrati ecc.

Ma le centrali si spingono oltre, sugli stessi cavi possono

  • connettere e controllare rivelatori di GAS basati su diverse tecnologie (catalitici, Pellistore, Elettrochimici, Infrarossi) per la rivelazione dei più diversi tipi di gas (dal CO nei parcheggi, al metano nei locali tecnici, all’ammoniaca nei locali refrigerati, all’idrogeno nei locali ricarica batterie ecc..),
  • gestire una vasta gamma di lampade di emergenza e segnalatori di vie di esodo, per coordinare la loro attivazione e centralizzarne la manutenzione,
  • interfacciarsi e coordinarsi con sistemi di allertamento vocale EVAC, per un’evacuazione ordinata e controllata degli edifici,
  • comunicare usando le più diffuse reti trasmissive (Ethernet, GSM, Internet ecc.) con i protocolli più diffusi (dalle chiamate vocali fino alle comunicazioni digitali per mezzo dei protocolli più diffusi).

Come traspare da queste poche righe che non possono trattare in maniera esaustiva tutte le novità introdotte dal sistema, appare riduttivo riferirsi alle centrali del sistema Previdia come semplici centrali antincendio, la loro vocazione è piuttosto quella di controllori della sicurezza a 360 gradi.

 

La comunicazione verso l’utente

Nella sventurata evenienza di un’emergenza, un ruolo essenziale è rivestito dall’efficacia della comunicazione verso l’utente, inteso sia come personale formato per la gestione delle situazioni di pericolo che come occupante generico dell’edificio.

Un sistema in grado di fornire informazioni chiare, comprensibili, circostanziate e adeguatamente dettagliate, permette agli utenti di prendere coscienza in maniera più rapida dell’entità del pericolo, di localizzarlo più rapidamente e di reagire in maniera adeguata.

Per questo le centrali del sistema Previdia sono dotate di un display grafico LCD a colori con touch screen in grado di fornire, oltre alle indicazioni testuali come previsto dalla normativa di riferimento, anche mappe topografiche per una localizzazione immediata del pericolo, immagini catturate da eventuali telecamere IP presenti nell’edificio per una verifica immediata della causa della segnalazione, grafici in tempo reali con i valori misurati in campo.

Le centrali Previdia si spingono oltre, trasferendo tutte le informazioni su Inim Cloud Fire, messo a disposizione da Inim che permette ad ogni utente di accedere, tramite un web browser, alle stesse informazioni testuali, con mappe grafiche interattive e con immagini per la video verifica, da qualsiasi luogo, sia interno che esterno all’edificio. La tecnologia appena descritta è prerogativa della rivoluzionaria app Inim Fire per smartphone Android o iOS che rende disponibili mappe, immagini e controlli sulla punta di un dito, con notifiche push che raggiungono ciascun utente dovunque esso si trovi. 

LEGGI ANCHE

Come gestire i sistemi antincendio con una semplice APP

Ecco la soluzione di Inim Electronics, si chiama Inim Fire. Scopri tutte le caratteristiche

Completano la straordinaria capacità di comunicazione delle centrali una serie di moduli per la gestione di chiamate vocali o digitali su reti PSTN o GSM, Invio di E-Mail, SMS, e gestione di una lunga serie di protocolli digitali per la connessione con apparati esterni (cercapersone, stazioni di vigilanza, sistemi grafici di supervisione ecc.)

In definitiva il Sistema Previdia è in grado di mettere al servizio della sicurezza tutte le infrastrutture ed i canali di comunicazione che ormai sono entrati nella nostra vita quotidiana per una gestione efficiente delle emergenze.

 

L’esercizio del sistema: gestione e manutenzione

Come purtroppo spesso gli eventi di cronaca ci riportano, una delle maggiori cause di inefficacia dei sistemi rivelazione incendio è quella legata alla loro “scarsa credibilità”, determinata molto spesso da una gestione errata e trascurata.

Segnalazioni periodiche di allarme che poi si rivelano false, indicazioni di guasto alle quali non viene dato il giusto seguito, portano ad un calo della fiducia riposta nell’impianto da parte degli occupanti dell’edificio che poi si traduce in una scarsa attenzione verso le segnalazioni di emergenza. 

Un’attenzione costante verso queste problematiche da parte della Inim ha portato ad una serie di strumenti innovativi ed unici nel mercato per una corretta gestione delle manutenzioni, delle segnalazioni e delle sorveglianze sia da parte delle aziende preposte all’esercizio tecnico che dei responsabili della sicurezza preposti all’esercizio giornaliero del sistema.

Le centrali della serie Previdia, da un lato mettono a disposizione una serie di strumenti per agevolare le operazioni di manutenzione come procedure guidate tramite app che registrano ed archiviano i risultati sul cloud, generano report di diagnostica e guidano alla compilazione della modulistica prevista dalla normativa di riferimento, da un altro lato permettono di trasmettere “da remoto” tutte le informazioni sul cloud costituendo un registro di impianto, come previsto dalla normativa vigente, che può essere integrato, consultato, commentato e stampato da tutti gli attori coinvolti nella gestione del sistema.

L’ampio consenso ottenuto sul mercato da questi strumenti ha dimostrato come una gestione corretta di un sistema rivelazione ed allarme incendio possa tradursi in un incremento tangibile della sicurezza ed in una maggiore tranquillità per il committente e per i manutentori.


Per un approfondimento degli argomenti trattati e su molti altro, consigliamo di consultare il sito della Inim 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su