Interazione dinamica terreno-struttura analisi modale (approccio FEMA 2020)

18/06/2021 7711

L'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia ha organizzato, per i prossimi 1 e 8 luglio 2021, due seminari dedicati Interazione dinamica terreno-struttura analisi modale (approccio FEMA 2020).

Nel primo incontro verrà fatta una indroduzione e la trattazione degli aspetti teorico-pratici,; nel secondo si presenteranno esempi ed applicazioni pratiche.

Riccardo Zoppellaro Francesca Poli saranno i relatori. 


Per partecipare ai due seminari consulta la pagina dell'Ordine degli Ingegneri di Venezia


Interazione dinamica terreno-struttura analisi modale (approccio FEMA 2020)

Primo Seminario di aggiornamento professionale

IL SISMA: INTERAZIONE DINAMICA TERRENO-STRUTTURA (APPROCCIO FEMA 2020) - ANALISI MODALE INTRODUZIONE AL TEMA – ASPETTI TEORICO-PRATICI OBIETTIVI

1 luglio 2021 - Durata del seminario: 4 ore

L’approccio FEMA 2020 - recentissimo aggiornamento (autunno 2020) del precedente approccio FEMA 2015 - rappresenta un interessante riferimento quale metodo per la valutazione della domanda sismica “considerando gli effetti di interazione terreno-struttura”, come espresso dalle NTC 2018 (punto 7.2.6) che nel merito rimandano a “metodi e modelli di comprovata validità”.

Il metodo, che si sviluppa attraverso la valutazione di vari elementi strutturali e geotecnici (damping e rigidezza del terreno), risulta in complesso apprezzabile per la sua sostanziale semplicità e schematicità. 

Nel dettaglio il seminario affronta le tematiche relative all’interazione dinamica fra terreno e struttura, approfondendo tutta una serie di problematiche derivanti dall’applicazione di recentissime linee guida americane (NIST 2012, ASCE 2016, FEMA 2020).

Dopo un inquadramento generale del problema alla luce delle NIST 2012, vengono illustrati e sviluppati gli aspetti strutturali e geotecnici del problema, facendo ricorso al metodo delle impedenze dinamiche che prevede l’utilizzo di molle e smorzatori adeguatamente dimensionati, da porre all'interfaccia tra fondazione e terreno. L’approccio FEMA in esame fa riferimento all’analisi modale (dinamica lineare).

Il tema dell’interazione dinamica terreno-struttura risulta di particolare interesse anche nella verifica di strutture esistenti e può rappresentare quindi un’utile strumento anche in ambito alle pratiche di Sismabonus.

In continuità con il presente seminario segue un secondo seminario nel corso del quale vengono trattati gli aspetti pratici dell’interazione dinamica terreno struttura (analisi modale, lineare), con sviluppo di esempi applicativi.

PROGRAMMA

  • Valutazione periodo proprio di vibrazione della struttura su base flessibile, in base ad idonei valori della rigidezza delle molle (utilizzo foglio di calcolo Excel, in base alle caratteristiche del terreno).
  • Valutazione del “damping” del sistema secondo il procedimento FEMA 2020, in base alle caratteristiche geotecniche di molle e smorzatori (utilizzo fogli di calcolo Excel).
  • Determinazione nuovo spettro di risposta elastico in base al valore del “damping” del sistema.
  • Esempi di calcolo di strutture su base flessibile, mediante analisi modale (dinamica lineare).
  • Esempi applicativi del metodo, relativamente a diverse situazioni (caratteristiche del sisma e del terreno).
  • Possibile utilizzo dello spettro di risposta ricavato da specifiche analisi di Risposta Sismica Locale (RSL) monodimensionale.
  • Esempio di calcolo delle azioni cinematiche sui pali di fondazione (alla luce delle NTC 2018) e valutazione degli effetti complessivi (momento e taglio massimi) derivanti dalle azioni sismiche sui medesimi pali.
  • Il tutto accompagnato, come detto, da esempi pratici al P.C. e da fogli di calcolo Excel, forniti per favorire un migliore apprendimento.
  • Domande dei partecipanti.

 

Secondo Seminario di aggiornamento professionale

IL SISMA: INTERAZIONE DINAMICA TERRENO-STRUTTURA (APPROCCIO FEMA 2020) - ANALISI MODALE ESEMPI ED APPLICAZIONI PRATICHE

8 luglio 2021 - Durata del seminario: 4 ore

Il presente seminario fa riferimento ad un precedente seminario nel corso del quale si sono discussi gli aspetti teorici del recentissimo approccio FEMA 2020, con particolare riferimento all’analisi modale (dinamica lineare).

Obiettivo del seminario è la valutazione dell'azione sismica agente sulla struttura tenuto conto degli effetti derivanti dall’allungamento del periodo proprio di vibrazione e dall'aumento del “damping” del sistema, causa la presenza di molle e smorzatori; al riguardo viene dettagliatamente descritta e sviluppata la recentissima procedura americana FEMA 2020 in base alla quale, mediante semplici fogli di calcolo Excel, ricavare i dati per condurre l’analisi modale.

Ciò detto il seminario riporta esempi di calcolo utilizzando i normali pacchetti software per il calcolo di strutture.

Tenere conto dell’interazione dinamica terreno-struttura può risultare di interesse anche nella verifica di strutture esistenti e quindi anche in ambito alle pratiche di Sismabonus.

Dal momento che la normativa americana prevede il ricorso, in particolari situazioni, a specifiche analisi di risposta sismica locale RSL, nel corso del seminario viene affrontato anche il problema di ricerca ed elaborazione di accelerogrammi naturali in condizioni monodimensionali 1D.

Alla fine vengono valutati gli effetti derivanti dalle azioni del sisma sui pali di fondazione (in particolare vengono valutati gli effetti cinematici, così come previsto dalle Norme Tecniche per le Costruzioni - NTC 2018).

Il tutto accompagnato, come detto, da esempi pratici al P.C. e da fogli di calcolo Excel, forniti per favorire un migliore apprendimento.

PROGRAMMA

  • Valutazione periodo proprio di vibrazione della struttura su base flessibile, in base ad idonei valori della rigidezza delle molle (utilizzo foglio di calcolo Excel, in base alle caratteristiche del terreno).
  • Valutazione del “damping” del sistema secondo il procedimento FEMA 2020, in base alle caratteristiche geotecniche di molle e smorzatori (utilizzo fogli di calcolo Excel).
  • Determinazione nuovo spettro di risposta elastico in base al valore del “damping” del sistema.
  • Esempi di calcolo di strutture su base flessibile, mediante analisi modale (dinamica lineare).
  • Esempi applicativi del metodo, relativamente a diverse situazioni (caratteristiche del sisma e del terreno).
  • Possibile utilizzo dello spettro di risposta ricavato da specifiche analisi di Risposta Sismica Locale (RSL) monodimensionale.
  • Esempio di calcolo delle azioni cinematiche sui pali di fondazione (alla luce delle NTC 2018) e valutazione degli effetti complessivi (momento e taglio massimi) derivanti dalle azioni sismiche sui medesimi pali.
  • Il tutto accompagnato, come detto, da esempi pratici al P.C. e da fogli di calcolo Excel, forniti per favorire un migliore apprendimento.
  • Domande dei partecipanti.

I relatori

Dr.Ing. Riccardo Zoppellaro

Ingegnere geotecnico libero professionista, già membro del Gruppo di Lavoro di Ingegneria Geotecnica presso il CNI Consiglio Nazionale Ingegneri, già Coordinatore della Commissione Geotecnica e Sismica dell’Ordine Ingegneri di Rovigo, Chartered Engineer presso Institution Engineers of Ireland. Docente in diversi seminari formativi di geotecnica presso gli Ordini Ingegneri di Roma, Venezia, Bologna, Verona, Bolzano, Chieti, Como, Cuneo, Pordenone, Teramo, Verbania-Cusio-Ossola e Rovigo, presso l’Università di Ferrara (Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra), nonchè presso gli Ordini Geologi di Veneto ed Emilia-Romagna, ha al suo attivo pubblicazioni nel settore dell’ingegneria geotecnica.

Dr.Ing. Francesca Poli

Ingegnere civile strutturista libera professionista, membro della Commissione Strutture e della Commissione Geotecnica dell’Ordine Ingegneri di Verona, iscritta all'Elenco Regionale dei prestatori di Servizi della Regione Veneto. Docente in seminari formativi presso Ordini provinciali degli Ingegneri e presso l’Ordine dei Geologi dell’Emilia Romagna, si occupa prevalentemente di progettazione e calcolo strutturale e geotecnico ad elementi finiti di strutture in c.a., acciaio, muratura portante, legno, nuove ed esistenti, con particolare riferimento a strutture in zona sismica.


Tutte le info e come iscriverti QUI