Stadio Franchi: al via il concorso per il restyling dell'architettura progettata da Nervi

18/06/2021 3097

É online il bando di concorso internazionale di progettazione aperto in due gradi per la riqualificazione dello stadio di Firenze progettato da Pier Luigi Nervi e l'area di Campo Marte.


 

Obiettivo 2026 per proiettare nel futuro un'area e un'architettura simbolo della città di Firenze

"Nel 2026 la Fiorentina compirà 100 anni. L'occasione ideale per celebrare il centenario viola con l'inaugurazione del nuovo stadio Franchi" è questo l'auspicio del sindaco di Firenze Dario Nardella.

Il bando di concorso è online da oggi, venerdi 18 giugno, sulla piattaforma dell'Ordine degli Architetti di Firenze all'indirizzo web stadionervifirenze.concorrimi.it

 

Stadio Artemio Franchi, bando di concorso per la riqualificazione

 

Non solo lo stadio! Un super progetto di riqualificazione urbana

Il concorso non riguarda solo lo stadio ma un progetto più ampio di riqualificazione che interessa tutta l'area di Campo di Marte, uno spazio sportivo culturale e sociale che valorizzerà tutta l'area. 

Il nuovo stadio sarà un hub attivo 7 giorni su 7, capace di generare crescita economica e posti lavoro.

 

Accessibilità e sostenibilità al centro del progetto

Due nuove infrastrutture contribuiranno alla rinascita e renderanno più accessibile l'area di Campo Marte: una linea tramviaria di collegamento a piazza Libertà e un maxi parcheggio da 3000 posti auto. Saranno riqualificate le aree verdi e i percorsi pedonali e ciclabili.

Tra i punti fondamentali del concorso di progettazione c'è la sostenibilità ambientale: uno stadio moderno e sostenibile, con la riduzione dei consumi energetici e l'utilizzo di sistemi ad alta efficienza energetica.

 

Il futuro dello stadio Franchi

Lo stadio dovrà  avere una capienza netta di 40mila posti. Tra i requisiti del masterplan c'è la conservazione dell'esistente: ad esempio sono consentite curve nuove interne che andrebbero ad aggiungersi alle preesistenti, a ridosso del campo di gioco, e si potranno creare nuovi volumi coperti. É prevista la copertura di tutti i posti a sedere.

La torre Maratona (inclusa la scala) e le 2 scale disposte agli angoli dovranno essere mantenute. La struttura generale delle tribune e la visuale esterna delle stesse dovranno essere mantenute, comprese le gradinate. Sarà  possibile prevedere una riqualificazione delle gradinate e degli spazi interni. La piscina e la palestra disposte sotto la Maratona potranno essere demolite ma ricollocate all'interno del perimetro del masterplan. Questo spazio potrebbe essere trasformato in un parcheggio sotterraneo di circa 150 posti. Il parterre realizzato negli anni '90 potrà essere demolito.

La struttura generale, il tetto e la facciata della tribuna principale dovranno essere conservati. Gli interni della tribuna principale potranno essere rinnovati conservando la struttura generale.

Quanto alle due curve, la struttura generale delle tribune e l'aspetto esterno dovranno essere mantenuti, inclusi la struttura e gli elementi delle sedute. É consentito il rifacimento delle gradinate e la ristrutturazione di tutti gli spazi interni. I parterre costruiti in occasione della Coppa del Mondo del 1990 potranno essere demoliti. Il grande schermo a LED e i riflettori potranno essere demoliti e dovranno essere sostituiti con istallazioni moderne.

All'interno dello stadio potranno essere inserite le seguenti funzioni:

  • spazi per ospitalità;
  • aree lounge;
  • skybox;
  • aree per media ed eventi;
  • punti ristoro e ristoranti;
  • polo museale del calcio;
  • Fiorentina store;
  • parcheggio hospitality;
  • nursery.

Quanto alle nuove funzioni da inserire nell'area adiacente allo stadio sono previsti 15mila mq che si articoleranno in direzionale, commerciale e turistico/ricettivo.

 

Il concorso internazionale

Un investimento complessivo previsto di 190 milioni di euro, di cui 137,5 milioni solo per l'intervento sullo stadio.

Il vincitore del concorso si aggiudicherà premio € 1.252.748,71 (al netto di IVA e ogni altro onere di legge) e gli sarà affidata la progettazione definitiva, la progettazione esecutiva e direzionale dei lavori.

Il concorso di progettazione avrà un primo grado che si concluderà  con la selezione delle migliori 8 proposte e un secondo grado in cui sarà scelto il progetto migliore. Gli altri 7 riceveranno un rimborso spese per ciascuno di 58.500,00.

La Commissione giudicatrice, unica nel primo e nel secondo grado, sarà  composta da un numero compreso fra 5 e 9 membri effettivi (almeno tre con laurea tecnica) tra cui: un esperto di urbanistica, un esperto di architettura del paesaggio, un esperto di restauro di strutture complesse in cemento armato, un esperto con specifiche competenze storico-critiche per la lettura e interpretazione dei valori propri della struttura preesistente, un esperto di luoghi della cultura, un esperto in gestione di impianti sportivi, un esperto del mondo del calcio.

Per partecipare al concorso, i soggetti interessati dovranno dimostrare di avere requisiti di capacità  economico-finanziaria pari a 8 milioni di fatturato nei 3 migliori anni degli ultimi 5, e dovranno costituire un gruppo di lavoro composto tra l'altro da: progettista architettonico, esperto di restauro moderno, esperto delle strutture, esperto di impianti.


DEADLINE CONSEGNA ELABORATI PRIMO GRADO - 06 settembre 2021


I requisiti del masterplan, sia per lo stadio che per le altre aree oggetto del concorso, sono descritti nella documentazione del bando.

 

CLICCA QUI per SCARICARE BANDO DI CONCORSO

 

IN ALLEGATO LE SLIDE DI PRESENTAZIONE DEL BANDO