Rinforzi strutturali FRP-FRCM-CRM: ecco di cosa si è parlato al Saie Bari

Al Saie di Bari 2021 si è parlato del tema dei rinforzi strutturali FRP-FRCM-CRM per la riqualificazione e la riduzione della vulnerabilità sismica degli edifici e dei Beni Culturali alla luce delle nuove normative e Linee Guida Ministeriali.


 

Materiali compositi innovativi: dalla normativa di riferimento ai criteri di intervento per un corretto impiego nel rinforzo strutturale ed antisismico

Bari 8 ottobre 2021 - Il convegno in presenza dal titolo “Le nuove normative e Linee Guida Ministeriali per i materiali compositi innovativi FRP-FRCM-CRM. Criteri di intervento per un corretto impiego nel rinforzo strutturale ed antisismico. Il SuperSismaBonus” promosso dagli Ordini degli Ingegneri e degli Architetti di Bari in collaborazione col Gruppo G&P Intech e col patrocinio dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di BAT, Università del Salento, ISI, AICO  e media partner Ingenio, tenutosi al SAIE di Bari presso il Centro Congressi – Sala 8, ha trattato il tema dei rinforzi strutturali FRP-FRCM-CRM per la riqualificazione  e la riduzione della vulnerabilità sismica degli edifici e dei Beni Culturali alla luce delle nuove normative e Linee Guida Ministeriali.

 

Finalità del convegno

Lo scopo del convegno è stato quello di fornire ad Architetti, Ingegneri, funzionari Enti locali, Provv. OOPP e Soprintendenza Beni Culturali, gli elementi tecnici necessari e mirati per la ristrutturazione e la mitigazione della vulnerabilità sismica degli edifici con l’impiego dei materiali compositi innovativi alla luce delle recenti normative e Linee Guida Ministeriali.

Sono state affrontate le tematiche relative alle Linee Guida di progettazione e di caratterizzazione e qualificazione dei materiali compositi con annotazioni specifiche sulle prove di accettazione e test di laboratorio. Il convegno ha poi affrontato con case history le problematiche relative alla vulnerabilità sismica degli edifici civili, industriali e monumentali, alle tecniche di intervento con materiali compositi innovativi per il rinforzo di calcestruzzi e murature e loro corretto impiego e controllo.

Focus particolare ha riguardato i cordoli di sommità degli impianti murari degli edifici monumentali e realizzati in acciaio e in muratura armata e loro confronto nella risposta sismica locale e globale.

 

Rinforzi strutturali FRP-FRCM-CRM - il convegno al Saie di Bari

 

Tematiche affrontate

Dopo i saluti istituzionali degli Ordini Professionali di Bari, sono intervenuti la Prof.ssa Maria Antonietta Aiello, Ordinario di Tecnica delle Costruzioni presso l’Università del Salento, che ha affrontato il tema relativo al quadro normativo nazionale e le Linee Guida di progettazione dei materiali compositi FRP-FRCM-CRM a matrice organica ed inorganica.

Successivamente, l’intervento dell’Ing. Giorgio Giacomin Direttore tecnico del gruppo G&P intech, si è incentrato sui materiali compositi a matrice organica ed inorganica, la loro caratterizzazione e il loro corretto impiego per progettisti, direttori lavori, collaudatori con case history. Ha poi introdotto l’attuale tema del SuperSismabonus per condomìni trattando in particolare gli interventi locali (sisma-light) secondo il DM 58 del 2017, operando dall’esterno del fabbricato, in modo non invasivo, veloce e in linea con la normativa tecnica vigente e il parere del C.S.LL.PP. - La Linea Guida Sismabonus è scaricabile al seguente LINK.

L’Ing. Leonardo Aloia, Direttore del Laboratorio LA.SP.ED. TIRRENO, ha presentato le procedure di qualificazione e di accettazione in cantiere dei materiali compositi a matrice inorganica con esempi di prove effettuate in cantiere per compositi FRCM-CRM ai sensi della Linea Guida di qualificazione FRCM-SRG D.P. C.S.LL.PP. n. 1 dell’08/01/2019 e CRM D.P. C.S.LL.PP. n. 293 del 29/05/2019.

Il convegno si è concluso con l’ intervento dell’Ing. Domenico Colapietro, Dottore di ricerca in recupero e conservazione strutturale della CFEngineering, il quale ha trattato il consolidamento statico-sismico di tre edifici di culto nelle Puglie attraverso analisi non lineari mettendo a confronto  in termini di miglioramento  sismico in particolare l’impiego di cordoli di sommità in acciaio e in muratura armata con SRG, evidenziando la migliore efficacia del cordolo in muratura armata in termini di conservazione e di  risposta sismica. 

Il convegno è stato molto partecipato con una presenza in sala di oltre 130 professionisti.


Scopri di più su G&P Intech

Chi è G&P Intech

G&P Intech, azienda con trentennale esperienza nei prodotti e nelle tecnologie innovative di elevato standard professionale e competitività destinati al settore delle costruzioni e delle infrastrutture, opera nel mercato nazionale ed internazionale attraverso una propria struttura tecnica e commerciale presente nel territorio. 

Gli ambiti operativi principali riguardano il settore dei consolidamenti strutturali, dell’adeguamento antisismico e della riabilitazione funzionale delle strutture con particolare riferimento ai materiali compositi, in matrice organica ed inorganica, FRP – FRCM – CRM. 

La Divisione HIRUN INTERNATIONAL sempre nell’ambito dell’adeguamento antisismico, opera nel settore degli isolatori e dissipatori sismici per edifici civili ed industriali ed opere infrastrutturali come ponti e viadotti.