Cemento: esempio di riduzione della produzione CO2 con un sistema di cattura criogenico

Central Plains Cement riceverà finanziamenti dal Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti per l'installazione di un sistema di cattura criogenico del carbonio da 30 t/giorno presso il cementificio di Sugar Creek


Negli USA Dipartimento dell'Energia mette sul piatto 45 milioni di dollari per aiutare a decarbonizzare l'industria

La cattura, l'utilizzo e lo stoccaggio di CO2 sono stati riconosciuti come l'opzione primaria per mitigare il problema del cambiamento climatico nei processi energifori, anche dall'industria del cemento (Road Map to Zero Net di GCCA). Per questo motivo sono state sviluppate diverse strategie di cattura della CO2, come l'assorbimento, l'adsorbimento, la membrana, il ciclo chimico, l'idratazione e la biofissazione.

Tra le diverse tecnologie, particolare attenzione è stata data alla cattura criogenica della CO2 per cambiamento di fase (compressione e raffreddamento CO2 trasformandola in un liquido). Le sfide esistenti che devono essere superate nella tecnologia criogenica includono le fonti di energia fredda, i costi di cattura e le impurità, ecc. La ricerca prosegue e cominciano a vedersi i primi casi applicati al settore del cemento.

Ecco perchè negli Stati Uniti il Dipartimento dell'Energia ha selezionato Central Plains Cement per ricevere un finanziamento di 5 milioni di dollari per realizzare i suoi piani per l'installazione criogenica di cattura del carbonio (CCC) presso il suo cementificio di Sugar Creek, nel Missouri.

Contify Energy News ha riferito che il sistema avrà inizialmente una capacità di 30 t/giorno di CO2, con l'obiettivo di catturare alla fine il 95% del contenuto di CO2 dei gas di scarico dell'impianto.

La somma fa parte di una serie di sovvenzioni per un valore totale di 45 milioni di dollari per aiutare a decarbonizzare l'industria pesante e l'energia elettrica a gas naturale. Chart Industries eseguirà il lavoro.

Il CEO e presidente di Chart Industries Jill Evanko ha affermato che il modello CCC dell'azienda aumenta i costi di produzione del cemento solo del 24%, rispetto al 38% - 130% per altri tipi di sistemi. Ha aggiunto: “Siamo lieti che enti pubblici e privati ​​riconoscano Chart come leader nelle tecnologie e nei prodotti per la cattura del carbonio; consideriamo questo premio, così come la nostra attività commerciale del terzo trimestre 2021, come passi significativi e acceleratori verso l'acquisizione - gioco di parole - di una quota significativa del nostro previsto mercato indirizzabile totale di 6 miliardi di dollari per il carbonio e la cattura diretta dell'aria nel 2030".

Il quotidiano St Louis Post ha riportato che anche la cementeria di Holcim US Ste-Genevieve, Missouri, è tra le strutture scelte per ricevere finanziamenti per gli impianti di cattura e stoccaggio del carbonio (CCS).


Fonte: Global Cement