Sistemi aerospaziali, presentati all'Università di Cagliari due master per formare esperti nel settore

25/11/2021 3274

Presentati all'Università di Cagliari due master di secondo livello per formare ingegneri e professionisti nell'ambito della security awareness in campo spaziale. Previsti tirocini e lezioni pratiche, oltre alle lezioni didattiche frontali.


Previsti tirocini e lezioni pratiche, grazie alla collaborazione con il Distretto Aerospaziale della Sardegna

Formare ingegneri esperti di sistemi aerospaziali e professionisti nell’ambito della security awareness in campo spaziale, idonei ad individuare i rischi relativi in particolare al cyberspazio.

Questo l’obiettivo dei due master di secondo livello presentati all’Università di Cagliari e che verranno attivati dal Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali, dopo l’accordo tra Assessorato del lavoro, l’Agenzia sarda per le politiche attive del Lavoro e l’ateneo.

Oltre alle ‘classiche’ ore di lezioni frontali saranno previste tirocini e lezioni pratiche, grazie alla collaborazione con il Distretto Aerospaziale della Sardegna (Dass) e il CRS4. L’attivazione dei master è stata possibile anche grazie al finanziamento dell’Aspal, che ha elargito la cifra di 160mila euro (80 mila per ciascuno dei due corsi).

"Fare rete è uno dei principi dell'azione politica e amministrativa della Regione Sardegna - ha affermato l'assessore regionale del Lavoro Alessandra Zedda - Mettere a disposizione competenze e condividere esperienze e buone pratiche manifesta la volontà della Regione ad investire in maniera importante e coraggiosa nel campo dell'alta formazione e dell'innovazione, soprattutto in presenza di attrattori produttivi territoriali innovativi e di eccellenza".

"La promozione dell'alta formazione sarà sempre più centrale nell'azione dell'Aspal - ha dichiarato Maika Aversano, direttrice generale dell'Agenzia - È prioritario per la Regione ed è nell'anima dell'Aspal favorire e sviluppare politiche per l'occupazione che consentano ai giovani l'acquisizione di competenze innovative e favoriscano l'inserimento nel mercato del lavoro".