Accordo tra CNGeGL e ANPE per valorizzare la figura professionale del valutatore immobiliare

Il Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati (CNGeGL) ha sottoscritto con l’Associazione Notarile Procedure Esecutive (ANPE) un Protocollo d’Intesa nell’interesse comune di “promuovere la collaborazione professionale al fine di migliorare la qualità dell’informazione per la collettività nell’ambito della circolazione degli immobili, assicurando certezza, legalità, trasparenza, professionalità ed affidabilità in tutte le relative fasi”.
Il CNGeGL “si impegna a costituire, sull’intero territorio nazionale, un elenco di geometri liberi professionisti qualificati nella valutazione immobiliare e nella due diligence immobiliare, che sarà disponibile a richiesta degli interessati o dei roganti”.
La Giunta Esecutiva UNI ed esperti della Rete delle Professioni Tecniche (RPT) e di Accredia si riuniranno dal 7 luglio per produrre delle linee guida sull’attività dei valutatori immobiliari, mirando alla valorizzazione di figure professionali di questo tipo, in accordo con la norma UNI 11558 "Valutatore immobiliare - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza”: è evidente che l’accordo CNGeGL-ANPE si muove nella stessa direzione.

Si riporta un estratto della circolare prot. n. 7271 del 17 giugno 2015, reperibile sul sito www.anpe.cng.it, che riporta i requisiti per accedere a tale elenco.
(segue estratto della circolare)

Il CNGeGL ha messo a punto una procedura interna per accedere all’elenco. Tale procedura prevede una distinzione tra una fase transitoria ed una fase a regime.
Nella fase transitoria (fino al 31 dicembre 2016) “sono considerati geometri liberi professionisti qualificati nella valutazione immobiliare e nella due diligence immobiliare coloro che:
- siano iscritti all’Albo dei Geometri e Geometri Laureati;
- non abbiano subito Provvedimenti Disciplinari di Sospensione passati in giudicato negli ultimi 2 anni;
- abbiano svolto negli ultimi 3 anni almeno cinque consulenze tecniche d’ufficio riguardanti 5 distinte unità immobiliari nelle procedure di concordato preventivo o fallimento o esecuzione immobiliare. Le 5 consulenze possono essere costituite anche da una consulenza che riguarda un portafoglio immobiliare costituito da almeno 5 unità immobiliari;
oppure
abbiano seguito il corso “VOL” organizzato dalla Fondazione Geometri Italiani comprovato mediante produzione di attestato;
oppure
abbiano seguito il corso di valutazione immobiliare o di “due diligence” (di prossima realizzazione), entrambi erogati da Geoweb Spa, comprovato mediante produzione dell’attestato;
oppure
abbiano seguito un corso di valutazione immobiliare o di “due diligence” organizzato dai Collegi dei Geometri ai sensi dell’attuale Regolamento per la Formazione professionale continua (ad es. tenuto da Geo Val), comprovato mediante produzione dell’attestato;
oppure
abbiano seguito un corso di valutazione immobiliare o di “due diligence” ai sensi del D.P.R. n. 137/2012, art. 7, comprovato mediante produzione dell’attestato. Per mantenere l’iscrizione nell’elenco, coloro che sono in possesso dei requisiti sopra requisiti, devono acquisire, entro il 31 dicembre 2016, la qualificazione REV oppure la certificazione ISO 17024.”

Nella fase a regime della procedura in commento, invece “sono considerati geometri libero professionisti qualificati nella valutazione immobiliare e della due diligence immobiliare coloro che:
- siano iscritti all’Albo dei Geometri e dei Geometri Laureati;
- siano in regola con la formazione continua professionale prevista dal DPR 137/2012, art. 7;
- non abbiano subito provvedimenti disciplinari di sospensione passati in giudicato negli ultimi 2 anni;
- siano in possesso della qualifica “REV” del TEGoVA oppure della certificazione ISO 17024 il cui schema di certificazione sia idoneo ad assicurare una qualificazione nella valutazione immobiliare e nella due diligence immobiliare.

La verifica del possesso dei requisiti nella fase a regime è effettuata dal CNGeGL mentre nella fase transitoria è effettuata dal Collegio di appartenenza del professionista attraverso l’utilizzo dell’apposito sito web.
Il professionista deve risultare in regola con gli obblighi contributivi CIPAG e Albo.
E’ stato attivato il sito www.anpe.cng.it, nel quale saranno reperibili tutte le informazioni utili. La segreteria internazionale del CNGeGL potrà fornire ulteriori delucidazioni a riguardo (email: anpe@cng.it, tel. 06.4203161).