Data Pubblicazione:

Catasto, cartografie, visure: l'Agenzia delle Entrate aggiorna lo speciale sul sistema catastale italiano

L’opuscolo mette in evidenza i più recenti lavori di razionalizzazione del sistema informativo, tesi a contrastare l’evasione anche attraverso la completa integrazione delle banche dati immobiliari

Segnaliamo e alleghiamo la nuova edizione dell’opuscolo informativo "Il sistema catastale", curato dalla direzione centrale Servizi catastali, cartografici e di pubblicità immobiliare dell'Agenzia delle Entrate che, ormai da qualche anno, fornisce una sintetica presentazione delle principali caratteristiche e attività svolte dall’amministrazione catastale italiana.

mercato-immobiliare-torino-700.jpg

L’evoluzione del sistema informativo catastale e cartografico

Il documento, nella sua narrazione, evidenzia le più rilevanti attività svolte dall’amministrazione catastale italiana, nonché le strategie e gli orientamenti di sviluppo messi in campo per l’evoluzione dei propri sistemi.

L’aggiornamento del Catasto e la gestione dei servizi geotopocartografici rappresentano, infatti, attività fondamentali per l’intero Paese, la cui automazione si è avviata negli anni ’80 partendo dalle procedure di conservazione e di digitalizzazione del patrimonio cartografico.

Negli anni 2000 - si sottolinea - si è poi realizzata la digitalizzazione delle oltre 300mila mappe catastali del territorio nazionale e la telematizzazione dei documenti di aggiornamento in tempo reale delle banche dati e dei servizi a cittadini, professionisti e istituzioni.

 

L'integrazione coi dati territoriali

L’opuscolo mette in evidenza i recenti lavori di razionalizzazione del sistema informativo, necessari, oltre a contrastare l’evasione e l’elusione fiscale, a introdurre l’Anagrafe immobiliare integrata (articolo 19 del decreto legge 78/2010) con l’obiettivo primario di completare l’integrazione delle banche dati immobiliari e la realizzazione di un inventario completo e uniforme del patrimonio immobiliare, a supporto della fiscalità immobiliare, per garantire l’esatta correlazione dell’oggetto (l’immobile) con il soggetto (il titolare di diritti reali sull’immobile stesso) e il controllo di qualità dei dati.

 

Le novità per il sistema catastale

La nuova versione del volume è aggiornata con tutte le novità in termini di normativa, prassi catastale, procedure e alcune novità nell’estensione e nelle modalità di erogazione di specifici servizi di consultazione a categorie di utenti, nonché integrata con i principali dati quantitativi segnaletici di afflusso degli atti di aggiornamento presentati da cittadini e professionisti, e i principali dati sullo stock del patrimonio immobiliare urbano e dei terreni, contenuti negli archivi censuari.

Si evidenzia, nello specifico, che:

  • le attività del Fisco hanno come obiettivo la piena fruibilità e l’interoperabilità delle informazioni catastali e cartografiche per tutte le tipologie di utenti, che attraverso i disponibili servizi online di consultazione dinamica quali il Web map service (sistema Wms) e il Geoportale cartografico catastale forniscono informazioni per l’intero territorio nazionale, direttamente estratte dalla banca dati cartografica del Catasto, continuamente aggiornata in modalità automatica mediante gli atti tecnici predisposti dai professionisti abilitati;
  • dal mese di giugno del 2021, in particolare, il Geoportale cartografico catastale utilizza il posizionamento satellitare, con cui è possibile consultare la mappa catastale in corrispondenza della propria posizione geografica e identificare, quindi, la particella catastale su cui ci si trova.

Attraverso questi servizi - sottolineano le Entrate - è possibile individuare facilmente il codice identificativo di una qualsiasi particella e accedere a tutte le informazioni a essa connesse (tramite i servizi di visura) ed è, inoltre, possibile verificare se ciò che è presente in mappa sia aderente alla realtà territoriale.

 

Le commissioni censuarie

La pubblicazione è stata integrata, infine, con una sezione dedicata alle commissioni censuarie, organismi che coadiuvano l'amministrazione finanziaria nell'ambito dei procedimenti di Catasto terreni, edilizio urbano, e di revisione del sistema estimativo del Catasto dei fabbricati, svolgendo funzioni sia giurisdizionali sia amministrative.

Le commissioni censuarie, centrale e locali, ridefinite dal decreto legislativo n. 198/2014, per competenze, composizione, attribuzioni e funzionamento, sono state insediate dal 1° luglio scorso.


IL DOCUMENTO E' SCARICABILE IN FORMATO PDF PREVIA REGISTRAZIONE AL PORTALE

Per scaricare l’articolo devi essere iscritto.

Iscriviti Accedi