Professione | Sismica
Data Pubblicazione:

Nuova sede a Roma per l’Associazione Ingegneria Sismica Italiana

L’ufficio principale nella Capitale: centralità nazionale e vicinanza alle Istituzioni.

Con la nuove sede per ISI maggiore vicinanza alle Istituzioni

Essere più vicini alle Istituzioni per intensificare il dialogo con i decisori sulle questioni legate alla sismica, agire da una posizione baricentrica rispetto al territorio nazionale e consolidare le collaborazioni con enti, università, aziende e professionisti privilegiando relazioni dirette favorite da una maggiore prossimità.

Come risultato di questi obiettivi, il 15 settembre è stata ufficialmente inaugurata la nuova sede dell’Associazione Ingegneria Sismica Italiana - ISI che da Milano porta gli uffici a Roma, nella centralissima posizione di Via Del Colosseo. Il Presidente di ISI, ingegner Andrea Barocci commenta così questa scelta: “La nostra Associazione sta vivendo un periodo di forte crescita, e non è più possibile prescindere da una maggiore vicinanza agli organi decisionali al fine di rendere ancora più efficace la nostra azione, oltre ad un maggior coinvolgimento del centro-sud del paese, dove sono racchiuse le principali zone sismiche e un grande know-how costituito da università, aziende, professionisti.

Nuova sede a Roma per l’Associazione Ingegneria Sismica Italiana
Il Consiglio Direttivo di ISI durante la prima riunione nella nuova sede di Roma

La sede è diventata da subito operativa: si è infatti tenuto il Consiglio Direttivo, il primo a Roma, nel quale sono state discusse le attività in essere come la partecipazione al prossimo SAIE di Bologna (19-22 ottobre 2022) nel quale l’associazione sarà presente con “Piazza ISI”, spazio che alla manifestazione farà incontrare gli esperti del settore della progettazione e delle tecnologie in ambito sismico, a favore di tutti coloro che appartengono alla filiera delle costruzioni, delle strutture e infrastrutture e, appunto, della sismica.
Sul tavolo del Consiglio, anche le scelte strategiche che indirizzeranno l’attività di ISI nel prossimo triennio.