Il BIM negli Appalti Pubblici: da ottobre un Corso di Alta Formazione all’Università Roma Tre

29/07/2019 1062

evento-bim-roma3.jpg

Il grande cambiamento del BIM nelle Stazioni Appaltanti

Si è tenuto il 9 Luglio scorso nell’Aula Magna del Dipartimento di Ingegneria di Roma Tre il seminario “Il BIM negli Appalti Pubblici: esigenze formative e adempimenti per stazioni appaltanti ed operatori economici”. 

Tra i relatori intervenuti il leitmotiv è stato pressoché univoco: il BIM, chiave di volta di un cambiamento epocale, impone a tutti, Stazioni Appaltanti in testa, di cambiare a partire dai contenuti informativi.

Alcuni estratti dal seminario

  • “Il bisogno di formare il personale tecnico ed ingegneristico delle Stazioni Appaltanti è enorme” (Carla Cappiello, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma).
  • “Un percorso formativo tagliato sulle tante Stazioni Appaltanti italiane deve tenere insieme il genio di chi progetta con tutti gli strumenti di gestione dei dati” (Andrea Benedetto, Direttore del Dipartimento di Ingegneria di Roma Tre). 
  • “Occorre contribuire a cambiare le teste di questo paese. Occorre far capire che il progetto è la parte fondamentale di ogni opera. E come tale il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa per l’assegnazione delle gare non è ottimale: serve - come del resto si fa all’estero - un progetto preciso che - una volta approvato - non deve essere più modificato” (Ing. Donato Carlea, Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici)
  • “Il BIM fornisce a tutte le Stazioni Appaltanti una opportunità concreta di cambiare. Ma occorrono volontà e coraggio di adattarsi al cambiamento e soprattutto l’adozione ad un nuovo approccio di management” (Pietro Baratono, Provveditore alle Opere Pubbliche di Lombardia ed Emilia-Romagna)

bim-baratono-uniroma3jpg.jpg

A seguire i casi concreti dei progetti digitali basati sul BIM in alcune tra le principali Stazioni Appaltanti italiane: Banca d’Italia (Ing. Corti), Istat (Ing. De Santis), Vigili del Fuoco (Ing. Marsella) e nell’Ateneo di Roma Tre (prof. Bellotti, ing. D’Amico del Dipartimento di Ingegneria e Prof. Converso del Dipartimento di Architettura).

ROMA TRE: al via un Corso di Alta Formazione sul BIM negli Appalti Pubblici

Questo Seminario si inserisce nel Percorso di Alta Formazione per Stazioni Appaltati ed Operatori Economici attivato da Roma Tre, che prevede uno specifico Corso di 96 ore. L’Ing. Massimo Babudri (Presidente Commissione BIM dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma) nel suo intervento ha descritto gli adempimenti cui le Stazioni Appaltanti devono adeguarsi per allinearsi al DM 560/2017 ed elencato gli obiettivi formativi da raggiungere, mentre il Consigliere dell’Ordine, Ing. Francesco Marinuzzi ha sottolineato le criticità legate alla sicurezza e privacy dei dati. 

>> Sul sito dell’Università degli Studi Roma al link è possibile visionare l’offerta didattica, il regolamento, i contenuti e le informazioni per le modalità di iscrizione al Corso in partenza dalla seconda metà di Ottobre del 2019. 

Chiudiamo con le parole di Mario Caputi, Amministratore unico di in2it, che ha concluso il Seminario: “il mondo si divide tra chi esplora e scopre e chi copia e ricicla. Il BIM fornisce a tutti quanti l’occasione storica di provarci in prima persona. Come accadde a Cristoforo Colombo che, dopo tanto peregrinare, riuscì a trovare una regina che credette in lui e gli fornì i mezzi per scoprire l’America e cambiare il mondo”.  

Il corso di Alta Formazione vuole formare, primo nel suo genere in Italia, in modo organico e veloce i tanti dipendenti delle nostre Stazioni Appaltanti, delle loro controparti economiche preparandoli ad affrontare i cambiamenti imposti dalla rivoluzione digitale basata sul BIM.