Eugenio Miozzi, l'ingegnere del '900 a Venezia

Venezia ha tributato omaggio all'ingegnere Eugenio Miozzi, genio di ponti, canali e opere pubbliche del '900

1932-cantiere-ponte-della-liberta---archivio-giacomelli.jpg

Miozzi, l'ingegnere pubblico

Bresciano di nascita, laureato a Bologna in Ingegneria Civile con lode. Ingegnere Capo Emerito del Comune di Venezia, uomo di grande cultura, tecnico innovatore e amministratore esemplare, Miozzi fu lungimirante precursore di iniziative ancora attuali. Con le sue importanti opere pubbliche diede lustro a Venezia, che diventò la sua città adottiva. Solo per citare alcune opere realizzò il Ponte della Libertà in soli 20 mesi, il Palazzo del Cinema al Lido di Venezia, Piazzale Roma e l’autorimessa comunale che all’epoca era la più grande in Europa, i ponti dell’Accademia e della Stazione, il Rio Novo.

ingegnere-miozzi-canali-venezia-2.jpg

Ponte della Libertà - Venezia

I ponti sul Canal Grande

Sul Canal Grande esisteva un unico ponte, prima degli austriaci c'era solo quello di Rialto. Durante la dominazione asburgica, per necessità perlopiù militari, furono costruiti due ponti in ghisa su progetto di Alfred Neville, ingegnere inglese. Il Ponte dell'Accademia fu terminato 1854, il Ponte degli Scalzi nel 1858. Entrambi furono demoliti negli anni '30 per problemi logistici e segni di cedimento strutturale. 

ingegnere-miozzi-canali-venezia-3.jpg

Il Ponte dell'Accademia, progettato da Eugenio Miozzi e inaugurato nel 1933, fu costruito in soli 37 giorni. Doveva essere provvisorio, ma si dimostrò talmente solido da non essere più abbattuto. All'epoca dell'inaugurazione era il più grande ponte ad arco in legno di tutta Europa. 

ponte-accademia-venezia.jpg

Ponte dell'Accademia - Venezia

Il Ponte degli Scalzi davanti alla stazione ferroviaria di Santa Lucia fu costruito in circa 18 mesi. Terminato nel 1934 si compone di una sola arcata interamente in pietra d'Istria. Ha parapetto cavo, apribile e tubazioni interne. L'ingegnere Miozzi non impiegò armature, cemento armato o parti in ferro.

ponte-degli-scalzi-venezia.jpg

Ponte degli Scalzi - Venezia

Miozzi, il Genio dei canali

È dell'ing. Miozzi la grande opera urbanistico-infrastrutturale del Rio Novo e l'utilizzo dei gargami per la manutenzione dei rii.

ingegnere-miozzi-canali-venezia-8.jpg 1932-costruzione-nuovo-ponte-sul-rio-nuovo---archivio-giacomelli.jpg

Ponte Rio Novo - Venezia

Lo scavo del Rio Novo aveva permesso di creare una scorciatoia tra Piazzale Roma e il Canal Grande in zona Ca' Foscari.

ingegnere-miozzi-canali-venezia-7.jpg

L'obiettivo, raggiunto in pochi anni tra il 1931 e 1933, mirava a ridurre la circolazione nel “Canalasso”.

ingegnere-miozzi-canali-venezia-12.jpg

Ponte Rio Novo - Venezia

Miozzi, su tutto il Rio Novo, ricostruì i ponti esistenti e ne creò di nuovi. In quegli anni, sul Canal Grande, furono completamente rifatti il Ponte degli Scalzi e il Ponte dell'Accademia.

Con il sistema dei gargami Miozzi si ingegnò anche per la manutenzione rapida ed economica dei rii senza far ricorso alle palancole.

ingegnere-miozzi-canali-venezia-14.jpg

Il sistema dei gargami

A Venezia sono ancora esistenti i blocchi scanalati di pietra d'Istria che permettevano di far scendere le paratoie in metallo per chiudere il passaggio delle acque. La pratica manutentiva di Miozzi fu ripresa nel 2000 con il prosciugamento del bacino della Fenice per i lavori di ricostruzione del Teatro. 

Al 40° dalla sua scomparsa, l'Ordine e il Collegio Ingegneri di Venezia gli rendono omaggio con un evento 

L’Ordine, la Fondazione e il Collegio degli Ingegneri della Provincia di Venezia, in collaborazione con l’Ateneo Veneto, lo scorso 29 novembre, hanno tributato omaggio alla memoria dell’ing. Eugenio Miozzi nel 40^ anniversario della sua scomparsa attraverso l'organizzazione di un evento speciale tenutosi nell'Aula Magna di Campo San Fantin a Venezia di cui sono stati registrati i video degli interventi che è possibile visionare, cliccando sui link sottostanti.

I video degli interventi

Sono stati pubblicati online i video degli atti dell'evento organizzato lo scorso 29 novembre all'Ateneo Veneto di Venezia: prof. Filippo Maria Carinci, Segretario Ateneo Veneto; ing. Mariano Carraro, Presidente Ordine Ingegneri Venezia; ing. Maurizio Pozzato, Presidente Collegio Ingegneri Venezia; ing. Ugo Dibennardo, AD CAV-Concessioni Autostradali Venete S.p.A; dott. Davide Croff, primo nipote di Eugenio Miozzi; ing. Marco Baldin, Consigliere Collegio Ingegneri Venezia; arch. Luigi Brugnaro, Sindaco della Città di Venezia; ing. Gianluca Pasqualon, Consigliere Ordine Ingegneri Venezia; prof. arch. Guido Zucconi, Docente IUAV; arch. Clemens F. Kusch, Docente IUAV e Professionista; Tavola Rotonda moderata dallo scrittore Alberto Toso Fei con Arch. Maura Manzelle, Docente IUAV e Professionista, ing. Roberto Scibilia, Consigliere Ordine Ingegneri Venezia, prof. arch. Guido Zucconi.