La resina a tenuta di sisma, certificata per almeno 100 anni: fischer FIS EM Plus

Oggi grazie alla ricerca Fischer è possibile realizzare connessioni ad alte prestazioni per strutture in calcestruzzo e acciaio in zona sismica con resine di lunga durata, anche superiore ai 100 anni e resistenza al Fuoco R240.

fischer FIS EM Plus

Connessioni ad alte prestazioni per zone sismiche mediante resine epossidiche

fischer FIS EM Plus è la resina epossidica ad alte prestazioni certificata per ancoraggi in calcestruzzo fessurato e non fessurato da C20/25 a C50/60, per azioni sismiche con categoria di prestazione C1 e C2 e per connessioni di barre di armatura post-installate in calcestruzzo, fessurato e non, da C20/25 a C50/60.

fischer FIS EM PlusL'affidabilità e la durata di fischer FIS EM Plus, sono garantite dalla nuova Valutazione Tecnica Europea Eta che conferma una vita utile in esercizio (working life) di almeno 100 anni.

La formulazione ottimizzata porta a valori di carico ancora maggiori e può essere utilizzata per riprese di getto a partire da 8 fino a 40 mm di diametro.

Le barre filettate FIS A possono essere inserite a profondità di ancoraggio variabile, in funzione dei carichi di progetto. Con le bussole filettate internamente RG M I sono possibili punti di fissaggio temporanei e rimovibili.

FIS EM Plus può essere iniettata all’interno dei fori anche a basse temperature ed è approvata per fori diamantati e riempiti con acqua: offre quindi sicurezza in condizioni estreme.

I campi di utilizzo di fischer FIS EM Plus

Il prodotto si applica in edilizia civile e industriale

  • per la connessione di nuovi pilastri, travi, solette, scale a strutture in calcestruzzo;
  • per rinforzi, adeguamenti, plinti per isolatori e dissipatori nei ponti;
  • per fissare barriere antirumore e guard-rail,

nella carpenteria metallica

  • per l’ancoraggio di piastre in acciaio a pavimento e in quota
  • per collegamento di travi e colonne in acciaio.

FIS EM Plus è anche certificata al fuoco R240.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su