Prefabbricazione e smaltimento rifiuti. Come favorire un uso efficiente e circolare delle risorse

Truzzi S.p.A presenta la linea Modulo Béton, un sistema brevettato e garantito per la raccolta e il deposito dei rifiuti, realizzato in calcestruzzo. 


Il nuovo sistema economico basato sul concetto di Circular Economy, che favorisce un uso efficiente e circolare delle risorse, parte proprio dalla selezione del materiale di scarto, attraverso l’individuazione dell’identità e la conseguente separazione dello stesso.

Un’elevata percentuale di rifiuti viene ancora smaltita in discarica senza subire nessun trattamento preliminare

Siamo tutt’ora molto lontani dagli obiettivi fissati dall’Unione Europea in termini di smaltimento dei materiali di scarto. Senza contare che le discariche occupano spazio e possono provocare inquinamento del suolo, dell'acqua e dell'aria, così come l’incenerimento. Le politiche UE di gestione dei rifiuti mirano pertanto a ridurne l'impatto sull'ambiente e sulla salute e ad incoraggiare l'uso efficiente delle risorse, promuovendoil conseguimento di livelli più elevati di riciclaggio e di smaltimento dei rifiuti. 

L’installazione di isole ecologiche, aree attrezzate per la raccolta di varie categorie di rifiuti, RAEE ed ingombranti, è tra le soluzioni attuabili per aiutare a snellire le discariche e prevenire l’inquinamento da sostanze dannose. 

Il centro di raccolta e deposito rifiuti in cemento armato della Truzzi S.p.A: il Modul Bèton

Modulo Béton è un sistema brevettato e garantito per la raccolta e il deposito dei rifiuti, realizzato in calcestruzzo, molto utilizzato sia in Europa, in paesi come Belgio, Francia ed Olanda, sia a livello internazionale, e proposto in Italia da Truzzi S.p.A.

L’ azienda mantovana, che dal 1956 realizza edifici prefabbricati in cemento armato, è l’unico referente italiano per la progettazione e la realizzazione di questo centro di raccolta e deposito rifiuti. Già attiva in diversi progetti legati alla riduzione dell’impatto ambientale nell’ambito della prefabbricazionee fautrice del costruire in modo etico, l’azienda ha voluto presentare un sistema che potesse rendere il settore della raccolta rifiuti il più compatibile possibile con le esigenze della comunità, nel rispetto assoluto dell’ambiente. 

LA TRUZZI SPA E LA SOSTENIBILITA'  Riciclo materiali edili: un caso pratico nel settore della prefabbricazione

Centro di raccolta Modulo Béton visto dall’alto

Centro di raccolta Modulo Béton visto dall’alto 

Modulo Béton un sistema modulabile ed assemblabile “tipo Lego”

Il centro di raccolta è composto da moduli prefabbricati in calcestruzzo, la cui flessibilità e modularità permettono di realizzare strutture adatte sia alle piccole comunità sia alle grandi metropoli. Il sistema di blocchi singoli accostanti tra loro consente di adattare le configurazioni al numero dei cassoni e grazie al suo sistema aperto, può adattarsi, per step successivi, alla crescita dei volumi o perfino essere trasferito da un luogo all’altro. Infatti, non richiedendo nessun tipo di fondazione, è eventualmente possibile rimuoverli o spostarli senza la necessità di effettuare lavori invasivi all’aera. 

Il manufatto è classificato R 120 in base alle direttive antincendio e data la sua forma a U rovesciato viene a formare, nel suo insieme, uno spazio sottostante la piattaforma da usare per lo stoccaggio dei rifiuti RAEE o semplicemente come magazzino.

Spazi interni adibiti a stoccaggio o deposito sottostanti la piattaforma

Spazi interni adibiti a stoccaggio o deposito sottostanti la piattaforma

Quali sono gli step necessari per realizzare ed assemblare Modulo Béton?

  1. Una volta deciso il progetto e scelta l’ubicazione si procede con la predisposizione dell’area creando una pavimentazione in cls di tipo industriale. 
  2. Gli elementi prefabbricati vengono poi trasportati su gomma escaricati mediante una Gru
  3. I moduli vengono assemblati tra loro grazie all’utilizzo di giunti meccanici.
  4. Una volta realizzata la pavimentazione, il centro raccolta può essere messo in servizio in pochissimi giorni.

La velocità di realizzazione è dunque un’altra caratteristica che la natura prefabbricata consente a questo sistema.

Gli operatori assemblano i moduli collegandoli tra loro grazie alla presenza dei ganci metallici

Gli operatori assemblano i moduli collegandoli tra loro grazie alla presenza dei ganci metallici 

L’eco sostenibilità del calcestruzzo 

L’utilizzo del calcestruzzo garantisce resistenza nel tempo e una lunga vita di servizio, consentendo così il totale rispetto dell’ambiente, senza generare alcun inquinamento durante le fasi di installazione della struttura. A fine vita, per favorire la riduzione dell’impatto ambientale, gli elementi in calcestruzzo che compongono il centro raccolta possono essere riutilizzati.

Inoltre, per integrarsi perfettamente al paesaggio, le piattaforme in c.a possono essere abbellite da spazi verdi, con coperture vegetali previste nello spazio sovrastante i locali di sorveglianza. 

Il calcestruzzo permette un’elevata personalizzazione, le pareti della struttura Modulo Béton possono essere verniciate per soddisfare i vincoli architettonici o di integrazione nell’ambiente e customizzatecon loghidi città o di Enti.  

Inoltre,è un materiale che necessita di poca manutenzione e poco soggetto ad usura e corrosione, ciò rende il centro di raccoltafacile da manutenere e duraturo nel tempo.

>>> per maggiori informazioni consultare il sito della TRUZZI Spa