Guida autonoma, a Modena nasce Smart Mobility Agency per sviluppare nuove tecnologie al servizio della mobilità

Si chiama Smart mobility agency (Sma) ed è la nuova agenzia che ha come obiettivo quello di agevolare progetti di smart road e mobility per amministrazioni pubbliche, centri di ricerca e aziende che intendono realizzare modelli innovativi.

È stata fondata a Modena da tre soggetti privati: Ad Consulting, Aerautodromo di Modena e Danisi Engineering.

 auto-elettrica-spina-stilizzata-700.jpg

La Smart Mobility Agency per costruire il futuro della mobilità 

«La Smart Mobility Agencyspiega l’ingegner Marco Fainello, direttore tecnico della Danisi Engineering - è il riferimento dove trovare i servizi necessari a chi vuole sviluppare le nuove tecnologie per il miglioramento della mobilità, a cominciare dalla sicurezza e sostenibilità. Convinti che il futuro sia una porta di cui il passato è la chiave, mettiamo a disposizione l’esperienza pluridecennale delle aziende e delle persone che compongono l’agenzia, esperienza che costituisce la garanzia di poter trovare il supporto necessario per costruire il futuro della mobilità avanzata, connessa, sicura e sostenibile, a cominciare da oggi».

Le tre aziende collaborano insieme da anni sia sul territorio Modenese sia all’estero e hanno sviluppato una forte propensione all’internazionalizzazione. Il punto di forza è quello di proporre sperimentazione e ingegneria avendo la possibilità di effettuare test sia in condizioni virtuali predittive e di ottimizzazione sia in condizioni reali.

In particolare, la Sma vuole portare il modello MASA, Modena Automotive Smart Area nel mondo sperimentando in aree differenti del pianeta tecnologie personalizzabili localmente e integrabili internazionalmente creando delle filiere di alta specializzazione integrata.

Il progetto MASA

Masa è un progetto sperimentale per lo sviluppo di servizi legati alla mobilità connessa e intelligente oltre che dei veicoli con guida assistita ed automatica. È nata dalla partnership tra il Comune di Modena, l’Università di Modena e di Reggio Emilia, con il supporto del ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture e della Regione Emilia Romagna.

Tra gli obiettivi principali c’è un concetto di Pilots & PoC che sfrutti le migliori tecnologie e aziende per attirare investimenti industriali internazionali del settore automobilistico e infrastrutturale di mobilità e comunicazioni.

Grazie all’utilizzo dell’area dell’autodromo, di un’area urbana strutturata e di servizi dedicati, Masa, con il supporto operativo di Sma, mette a disposizione la possibilità di studiare in sicurezza le effettive situazioni di utilizzo. I progetti di Sma non si fermano qui perché, per esempio, supporterà anche altre iniziative sperimentali di partnership pubblico-private in Piemonte, dove la tradizione motoristica e aeronautica si fonde con l’innovazione digitale e le ICT, per puntare a un completo laboratorio di sperimentazione di innovazione urbana.

Infine, su indicazione della Smart Mobility Agency si costituirà un comitato tecnico scientifico che, oltre a selezionare le tecnologie applicabili nell’ambito dei progetti, definirà le collaborazioni Internazionali finalizzandole agli obiettivi di MASA e degli altri progetti in corso di elaborazione.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su