CEMBUREAU accoglie con favore il piano di recupero di #NextGenerationEU

CEMBUREAU accoglie con favore il piano di recupero di #NextGenerationEU!: "È necessaria un'azione urgente per rimettere in sesto l'economia dell'UE e il settore delle costruzioni sarà fondamentale."

Ecco la dichiarazione CEMBUREAU, firmata dai CEO del settore cemento

cembureau-700-nero.jpg

DICHIARAZIONE COMUNE DEI CEO DELL'INDUSTRIA EUROPEA DEL CEMENTO

L'Europa è stata colpita da una crisi sanitaria senza precedenti che ha colpito profondamente la vita personale dei cittadini.

I governi europei e nazionali hanno dovuto fare chiamate difficili per bilanciare le considerazioni sulla salute pubblica con la necessità di mantenere l'economia in funzione e le persone occupate. Ora è giunto il momento per tutti noi di pensare un piano di risanamento.

È necessaria un'azione urgente a livello europeo e nazionale e la ripresa dovrebbe concentrarsi ecosistemi strategici.

  • I settori ad alta intensità energetica come acciaio, prodotti chimici e cemento sono indispensabili per l'Europa economia, in quanto forniscono diverse catene del valore chiave. Questo è stato riconosciuto nel Green Deal, che non è più solo un impegno per l'Europa per raggiungere le sue ambizioni climatiche, ma ora è anche importante come leva per mobilitare l'economia in risposta alla crisi COVID.
  • L'industria del cemento è un'industria locale lungo tutta la sua catena di approvvigionamento, sostenendo così il mezzi di sussistenza di migliaia di lavoratori e delle loro famiglie. Il cemento e il calcestruzzo hanno un effetto moltiplicatore di 2.8 in termini di valore aggiunto e posti di lavoro sull'economia complessiva. L'industria del cemento rappresenta il 10% del PIL dlle costruzioni della UE e fornisce posti di lavoro a 13 milioni di lavoratori. La maggior parte di questi lavori riguarda le piccole e medie imprese.
  • Il settore del cemento ha una solida esperienza nello sviluppo e nell'implementazione di protocolli salvaguardare la salute e la sicurezza dei propri dipendenti e questo ha dimostrato di essere di grande valore in una salute crisi in cui la sicurezza dei lavoratori e dei cittadini dovrebbe essere la condizione preliminare per dare la priorità ai settori che lo sono essenziale.
  • Un'industria europea del cemento competitiva saldamente ancorata in Europa è la chiave per lo sviluppo di basse emissioni di carbonio e cemento circolare e calcestruzzo come materiali di scelta per costruire il durevole e sostenibile infrastrutture energetiche e di trasporto e comfort abitativo di domani. Una parità di condizioni regolamentari carbonio, nonché visibilità e stabilità dei prezzi del carbonio saranno fondamentali per l'industria del cemento investimenti necessari.

Pertanto, un piano di risanamento europeo dovrebbe:

  • Porre al centro il settore delle costruzioni con un budget dedicato di 320 miliardi di euro all'anno. Le costruzioni sono un motore affidabile e veloce per la ripresa economica e un ecosistema strategico per l'Europa. Può guidare l'economia post-pandemia ed è vitale per rafforzare la crescita economica a medio e lungo termine e sviluppo.
  • Incoraggiare progetti infrastrutturali su larga scala per migliorare la competitività, la crescita e il rafforzamento della coesione europea.
  • Nuovi investimenti in infrastrutture urbane, strade, ferrovie, porti, energie rinnovabili, sosterranno le politiche di "save CO2" attraverso il cofinanziamento della rete transeuropea (TEN) e la crescita economica aumentando la produttività del settore pubblico e privato, diversificando i mezzi di produzione e creare posti di lavoro.
  • Aumentare gli investimenti in abitazioni a efficienza termica ed energetica sostituendo o migliorando le case per affrontare la crescente povertà energetica in Europa.
  • Trasformare l '"iniziativa di rinnovamento" a cui fa riferimento l'accordo verde per gli edifici e le costruzioni settore, in uno strumento di recupero chiave che coinvolge tutte le parti interessate nel valore della costruzione catena.
  • Essere coerenti con il Green Deal e sostenere la decarbonizzazione di energia ad alta intensità industrie come il cemento. L'industria europea del cemento ha elaborato una tabella di marcia che mira a neutralità del carbonio lungo la catena del valore del cemento e del calcestruzzo entro il 2050. Questa tabella di marcia identifica la chiave tecnologie per ridurre le emissioni di CO2 nella produzione di cemento (ad es. uso di carburanti alternativi e grezzi materiali provenienti da flussi di rifiuti, cattura e utilizzo / stoccaggio del carbonio, cementi a basse emissioni di carbonio) e lungo la catena del valore (ad esempio riciclabilità, mineralizzazione dei materiali da costruzione). Il piano di risanamento offre a occasione decisiva per incentivare gli investimenti in queste tecnologie innovative e promuovere l'industria competitività in un momento in cui il CAPEX dei settori è limitato.

 


incalcestruzzo-saie-700.jpg

SAIE In Calcestruzzo: l'evento nazionale dedicato al progettare e costruire in calcestruzzo


 

Ecco i firmatari del documento di Cembureau.

  • Raoul de Parisot, CEMBUREAU President, Special Advisor to CEO VICAT
  • Isidoro Miranda, CEMBUREAU Vice President, CEO LafargeHolcim Spain
  • Marcel Cobuz, Head of Europe, Member of the Executive Committee Europe, LafargeHolcim
  • Sergio Menendez, President, Member of the Executive Committee Europe, Middle East, Africa, Asia CEMEX
  • Jon Morrish, CEO Western and Southern Europe, Member of the Management Board, HeidelbergCement
  • Onne van der Weijde, CEO CRH Europe Materials, Member of the Executive Committee, CRH
  • Michele Buzzi, CEO, Buzzi Unicem 
  • Guy Sidos, CEO, Vicat
  • Bjarne Moltke Hansen, Chairman Aalborg Portland, Nordic & Baltic Region, Cementir Holding
  • Yanni Paniaras, Executive Director, Greek Region & Group Corporate Affairs, Titan
  • Luis Fernandes, CEO, Portugal and Cap Verde, CIMPOR
  • Otmar Hübscher, CEO, SECIL
  • Lukas Epple, CEO, Vigier Holding
  • Dirk Beese, Managing Director, Dyckerhoff
  • Reinhold Schneider, CEO, Schwenk 
  • Eddy Fostier, Northern Europe Managing Director, Compagnie des Ciments belges, Cementir Holding
  • Victor García Brosa, Deputy CEO, Cementos Portland Valderrivas Group
  • Adamantios Frantzis, General Manager, Titan Bulgaria
  • Mihai Rohan, President of the Romanian Cement Association (CIROM)

 

BUILDING A SUCCESSFUL RECOVERY AFTER COVID 19 JOINT DECLARATION BY CEOs OF THE EUROPEAN CEMENT INDUSTRY

Ecco il LINK alla dichiarazione ufficiale in inglese.

Leggi anche

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su