Con il software ElCad di InnoDraw un rilievo 3D dettagliato e ad alta precisione direttamente in cantiere

L’ottimizzazione dei tempi e l’esecuzione di un elaborato dettagliato e ad alta precisione sono tra gli obiettivi principali che ogni professionista del settore dei rilevamenti persegue. L’applicazione delle tecnologie dei nuovi strumenti di misurazione, in associazione al Software ElCad di InnoDraw per il rilievo, consente di pianificare con semplicità ed autonomia tutte le fasi della rilevazione e della restituzione grafica. 

Nel seguente articolo vedremo come il rilievo tradizionale è stato stravolto fino a diventare un rilievo digitale.

 

Dal rilievo tradizionale alla tecnologia 3d

In diverse applicazioni che prevedono una conoscenza approfondita dell’oggetto di studio, come ad esempio il recupero architettonico, il recupero funzionale, progettazione d’interni, ristrutturazione, ecc.., il rilievo rappresenta l’operazione preliminare volta alla comprensione profonda dell’elemento. Il rilievo, tradizionalmente inteso, è costituito da azioni il cui obiettivo finale è quello della riproduzione attraverso la rappresentazione grafica in idonea scala.

A causa delle tempistiche e dei costi, per ottenere un risultato adatto alle proprie applicazioni, alla fase della misurazione si preponeva una fase interpretativa: si decideva a priori quali erano i dati da acquisire. La fase di conoscenza dell’oggetto indagato è caratterizzata da due momenti: quella della misurazione e quella della trascrizione

La struttura architettonica è costituita da un volume tridimensionale e tutti gli elementi che vengono rilevati si distribuiscono nelle tre dimensioni spaziali. Dunque, l'uso esclusivo di supporti grafici bidimensionali determina una perdita di informazioni sulle componenti e relazioni tridimensionali.

 

Da carta e penna al supporto digitale ElCad InnoDraw

Fig. 1 - Da carta e penna al supporto digitale ElCad InnoDraw

 

La grande differenza introdotta nella metodologia del rilevamento dalle nuove tecnologie ad alta precisione consiste proprio nell’ampliare alla terza dimensione, l'acquisizione del dato metrico e soprattutto la sua rappresentazione, così da consentire una migliore e più intuitiva comprensione dell'opera nella sua tridimensionalità. Un'altra differenza introdotta da queste nuove tecnologie, rispetto al rilievo tradizionale, consiste nell’avere la possibilità di rimandare ad un secondo momento (post- elaborazione dei dati) la fase di interpretazione del manufatto, riservando alla fase di campagna l'acquisizione di una gran quantità di dati.

 

Il rilievo metrico architettonico e gli strumenti di misura

Lo scopo principale del rilievo metrico è quello di definire forma ed estensione di uno spazio ed oggi è ormai consolidata la concezione che la rilevazione sia da eseguirsi attraverso la sinergia di più metodi, in quanto ciò permette l’acquisizione di dati da un punto di vista sia generico che dal punto di vista dettagliato. 

Il rilievo diretto viene adottato nella pratica professionale sia in situazioni ordinarie che per edifici di piccole o medie dimensioni. Gli strumenti e gli accessori utilizzati per il rilievo, sono tradizionalmente: distanziometro laser, metro a nastro e rotella metrica, metro in legno, asta metrica, macchina fotografica, livella ad acqua, livella a bolla, regolo da muratore, filo a piombo, gessetti, torcia elettrica, squadro laser, battifilo e carta e penna per la trascrizione dei dati.

Le misure acquisite con questi strumenti sono principalmente lunghezze che vengono descritte attraverso dei punti singolari agli estremi. Le tecniche che permettono di definire le relative posizioni di punti appartenenti ad un medesimo piano con misure lineari, due sono le principali: 

- Ascisse ed Ordinate Ortogonali 

- Trilaterazione 

La tecnologia di funzionamento del Distanziometro Laser è basata sulla misura della frequenza definita dal tempo di andata e ritorno del raggio laser attraverso un emettitore. Questo principio, oltre alla possibilità di misurare lunghe distanze con elevata precisione, permette di superare le problematiche causate dagli ostacoli, per cui è possibile effettuare rilevazioni anche in spazi angusti, dove altre tipologie di strumenti non riescono. 

I misuratori laser hanno numerosi vantaggi: misure istantanee, semplicità d’utilizzo, capacità da parte di un operatore di misurare qualunque distanza in maniera autonoma. Inoltre, questi strumenti di misurazione sono favorevoli per la tutela della sicurezza dei lavoratori: il raggio laser può infatti raggiungere i punti più inaccessibili, eliminando l’uso di strutture precarie e pericolose.

 

Il software ElCad di InnoDraw e il rilievo digitale

Connettendo gli strumenti di misurazione laser con il software tramite la tecnologia Wi-Fi o Bluetooth, nello specifico utilizzando il software ElCad di InnoDraw, è possibile documentare e visualizzare le misure rilevate in maniera immediata: ciò consente di pianificare con semplicità ed autonomia le fasi successive del progetto. 

 Fasi per una misurazione 3D con la tecnologia laser

Fig. 2 - Fasi per una misurazione 3D con la tecnologia laser

 

In tal modo non è più necessario procurarsi una planimetria per impostare lo schizzo in pianta (eidotipo), in quanto i soli strumenti da avere a disposizione saranno un distanziometro laser, laptop/tablet e solo in associazione gli strumenti di misura classici.
In pochi passaggi automatizzati è possibile la redazione di planimetrie dettagliate, comprese di porte, finestre, prese elettriche, elettrodomestici e tutti gli elementi che costituiscono un ambiente intero. Non essendo solitamente un rilievo architettonico limitato ad un solo ambiente, è sempre consentito rilevare più ambienti e lavorare in un unico file: la connessione delle stanze avviene per unioni tra pareti, a cui sarà possibile attribuire gli spessori murari.

Tutti gli elementi rilevati vengono trasmessi al software che, in maniera automatica, consente anche la quotatura e l’assegnazione di attributi ed immagini: ogni parte del disegno digitalizzato è editabile, pertanto, l’utente finale ha libertà di personalizzazione. Un’eventuale post-produzione è sempre consentita nella soluzione CAD prescelta, in quanto il rilievo generato è agevolmente esportabile.

 

Applicazioni e Misurazioni tramite l’ausilio del software ElCad InnoDraw

Fig. 3 – Applicazioni e Misurazioni tramite l’ausilio del software ElCad InnoDraw

 

Bisogna inevitabilmente porre l’attenzione alle potenzialità che tali metodologie presentano, sia in termini di capacità di definizione dell'oggetto studiato, sia sotto il profilo gestionale del processo di rilievo e di restituzione, come la facilità nella fase di acquisizione, nell’interpretazione dei dati, nonché nel valutare la possibilità di integrazione con altre tecniche. Un ulteriore aspetto da valutare e non sottovalutare è quello legato ai costi e relativi benefici, sia in termini economici che temporali. 


Per testare il software ElCad di InnoDraw è possibile scaricare una DEMO compilando il FORM

oppure richiedi maggiori informazioni ad Eiseko Computers

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su