Venezia capitale mondiale della sostenibilità

18/07/2021 3967

Investimenti sino a 5 miliardi per la creazione di 20 mila posti di lavoro

Venezia, durante il G20 dell Economia, è stato avviato l'iter per l'istituzione della fondazione che avrà il compito di promuovere lo sviluppo di un piano di interventi funzionali alla crescita sostenibile del territorio.

Il progetto «Venezia capitale mondiale della sostenibilità» è stato sottoscritto lo scorso 11 luglio alla presenza del ministro dell'Economia, Daniele Franco.

Le firme in calce sono 13: le prime sono del ministro alla Semplificazione, Renato Brunetta, del governatore leghista del Veneto, Luca Zaia, e del sindaco di centrodestra di Venezia, Luigi Brugnaro. Seguono quelle delle aziende coinvolte, tra cui Eni, Snam e Generali,e quelle delle istituzioni culturali.

Il progetto, tra le altre iniziative, prevede il rilancio di Marghera come polo per la produzione di energie alternative, oltre alla riqualificazione urbana e la promozione del patrimonio artistico e culturale di Venezia.

La fondazione si propone di rendere la città un centro di rilievo mondiale per il dibattito scientifico accademico e culturale sui temi della sostenibilità anche attraverso l organizzazione di una biennale, riunendo ogni due anni istituzioni, accademici, esponenti del mondo dell arte e delle scienze e imprese per discutere e proporre soluzioni sui temi relativi ai cambiamenti climatici e, più in generale, a quelli della sostenibilità.

Per saperne di più:

Fondazione Venezia Capitale mondiale della sostenibilità