Paola Marone, Federcostruzioni: No a misure retroattive sui bonus

22/01/2022 4276

Nella bozza del Decreto Semplificazioni-ter approvata dal Consiglio dei Ministri c'è una modifica sulla cessione del credito del SuperBonus110% e dei bonus casa. Viene stabilito che il credito d'imposta sia cedibile una sola volta.

 

Federcostruzioni, per bocca della Presidente Paola Marone, si dice "estremamente preoccupata" per questa decisione, spiegando come modificare le regole in corsa "crea solo confusione e danneggia le Imprese e il Paese".


Superbonus: cambiare le regole in corsa crea solo confusione e caos

Federcostruzioni si dice “preoccupata” dopo la possibilità, introdotta dalla bozza del Dl-Sostegni di sopprimere le ulteriori cessioni dei crediti e andare così a modificare il funzionamento e l’efficacia del Superbonus.

 

Paola Marone- Presidente Federcostruzioni

 

La Presidente dell’Associazione, Paola Marone, si esprime con forza contro il Dl Sostegni e afferma che “Non si possono variare continuamente le norme, con provvedimenti retroattivi. Modificare le regole in corso, limitando la cessione dei crediti, crea solo confusione e caos con la conseguenza di fermare i lavori e danneggiare le imprese serie già impegnate per l’esecuzione di opere di riqualificazione. In una fase di ripresa dell’economia, si rischia di bloccare il processo di rigenerazione del nostro patrimonio immobiliare e mettere in enorme difficoltà imprese sane già impegnate contrattualmente dopo un lungo iter. Pur condividendo pienamente l’obiettivo di contrastare le frodi, non è certamente questa la via da intraprendere".