Caro prezzi materiali: iter più veloce per l'erogazione degli importi a compensazione

21/02/2022 3091

MIMS: le stazioni appaltanti devono integrare con un’apposita scheda le informazioni essenziali riferite all'istanza di accesso per l'adeguamento dei prezzi dei materiali da costruzione ex art.1-septies comma 8 del DL 73/2021.


Con nota del 18 febbraio 2022, il MIMS ha reso noto che, per semplificare e velocizzare le procedure di erogazione degli importi a compensazione dell’aumento dei prezzi dei materiali di costruzione, le stazioni appaltanti che hanno già presentato istanza per accedere all’apposito Fondo sono tenute a integrare la domanda compilando una scheda informativa con autocertificazione.

Si tratta del Fondo ad hoc ex art.1-septies comma 8 del DL 73/2021 - Decreto Sostegni.

Caro prezzi materiali: novità per l'erogazione degli importi a compensazione

I competenti uffici del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili hanno già trasmesso, con Posta Certificata, alle stazioni appaltanti, la scheda informativa che va restituita all’indirizzo dg.reg.contratti@pec.mit.gov.it, firmata digitalmente e in formato editabile entro 15 giorni.

La scheda - disponibile in allegato - serve a uniformare e completare le informazioni essenziali che le imprese titolari di contratti pubblici devono inviare per accedere al fondo, agevolando così l’iter per la corresponsione degli importi.

LA SCHEDA (XLS) E' DISPONIBILE IN ALLEGATO PREVIA REGISTRAZIONE AL PORTALE


Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su