Sfondellamento dei solai (latero cementizi): Analisi delle cause, diagnosi e interventi

INTRODUZIONE
Lo “sfondellamento” dei solai è una problematica di carattere strutturale connessa al cedimento del fondello delle pignatte nei solai latero-cementizi.
In realtà, la casististica di tale fenomenologia non è semplicemente o solamente connessa ai solai latero-cementizi a travetti e pignatte; vedremo poi altre situazioni per le quali occorre prestare le dovute attenzioni.
Minimo comune denominatore del fenomeno è comunque la presenza di elementi in laterizio ai quali è affidata una funzione strutturale più o meno significativa nel contesto della struttura orizzontale.
La problematica si evidenzia con il distacco e conseguente rottura, del fondello, dei setti verticali della pignatta e successiva caduta di porzioni significative di intradosso di solaio

Figura 1 – Esempio di sfondellamento di porzione di solaio e schema di rottura

Si tende ad associare al termine sfondellamento anche il semplice distacco d’intonaco; in realtà, pur essendo i due fenomeni spesso associati, non è detto che un distacco d’intonaco comporti anche la successiva rottura del fondello delle pignatte.



Figura 2 – Esempio di distacco d’intonaco; in questo caso si evidenzia comunque che i fondelli delle pignatte sono al limite della rottura.

Il fenomeno dello sfondellamento è purtroppo frequente dato l’elevata percentuale di utilizzo di tale tipologia strutturale nell’edilizia italiana.
La rottura è di tipo fragile, quindi per sua natura veloce e, spesso, senza segnali premonitori, con potenziali conseguenze molto gravi per le persone e per l’agibilità stessa dei locali.


CAUSE PRINCIPALI DELLO SFONDELLAMENTO

Le cause per le quali si arriva a un cedimento improvviso della tenuta del fondello delle pignatte sono molteplici; in generale è possibile asserire che, a parte difetti legati alla cattiva qualità dei materiali costituenti il laterizio, le cause delle rotture sono sempre di origine esterna.
La cattiva qualità dei materiali (esempio la difettosità del laterizio in sede di produzione), l’errata posa in opera dei blocchi e delle armature, possono essere cause determinante di uno sfondellamento; in questi casi, si hanno effetti di caduta per causa diretta.
Più spesso però, tali difettosità sono concausa di cadute che avvengono a distanza di tempo rilevante rispetto alla realizzazione dell’opera.
Per tale motivo, la valutazione e l’eventuale prevenzione di fenomeni di sfondellamento assumono oggi considerevole rilievo visto il patrimonio edilizio esistente e l’elevata percentuale di fabbricati che presentano solai realizzati con le tecniche descritte.
Esula da questo breve articolo la trattazione del controllo qualità materiali e corretta esecuzione in opera, ma s’intende fornire un quadro delle possibili cause di sfondellamento, spesso legate ad aspetti di progettazione, al fine di fornire qualche suggerimento per eseguire diagnosi su fabbricati esistenti.

Premesso quanto sopra, le possibili cause di sfondellamento di solai possono essere ricondotte macro-categorie così inquadrate:

1. Frecce elastiche e inelastiche del solaio eccessive o non valutate in sede progettuale;

2. Azioni esterne e/o coazioni dovute a schemi statici derivati da vincoli e comportamenti statici effettivi non schematizzati nella progettazione del solaio;

3. Carichi appesi.

I primi due punti sono quelli più rilevanti al fine di comprendere il fenomeno, ma sono anche quelli più difficili da valutare in anticipo al fine di esprimere un giudizio sullo stato di consistenza di un solaio con un semplice esame visivo.

DI SEGUITO NELL'ARTICOLO INTEGRALE LA TRATTAZIONE DETTAGLIATA DELLE VARIE CAUSE, LA DESCRIZIONE DELLE TIPOLOGIE EDILIZIE MAGGIORMENTE SENSIBILI A FENOMENI DI SFONDELLAMENTO  E LE MODALITA' DI DIAGNOSI.