Fabio Stocchero

Ingegnere

Curriculum

Nasce a Biella nel Dicembre 1975.

Nel 2001 ha conseguito la laurea in Ingegneria Civile presso il Politecnico di Torino.

Dal 2002 al 2019 collabora con Omnia IS srl e poi con CDM Dolmen srl e partecipa alla stesura di diversi software geotecnici e strutturali per il progetto di muri, paratie, fondazioni superficiali e profonde, caduta massi, strutture precompresse, analisi di resistenza al fuoco ed altri ancora.

Dal 2020 è collaboratore presso lo studio “AI Progetti” di Biella, dove partecipa alla progettazione di opere civili in genere.

 

Archivio

Geologia e Geotecnica

La portata dei micropali secondo le NTC 2018 e la Circolare n.7/2019

Dopo la definizione di micropali, la descrizione del loro comportamento e delle varie metodologie di installazione che ne caratterizzano le diverse prestazioni, l'articolo analizza i riferimenti normativi e i vari metodi di calcolo della capacità portante dell'opera geotecnica, con alcune considerazioni tecniche utili alla progettazione.

 

Leggi

Geologia e Geotecnica

Calcolo dei muri di sostegno secondo le NTC 18 e la Circolare n.7/2019

Muri di sostegno: definizione, classificazione, dettagli costruttivi, le caratteristiche strutturali, le modalità di funzionamento in opera fino agli alle combinazioni di carico e le varie verifiche.

Leggi

Digitalizzazione

Le fondazioni superficiali isolate alla luce delle NTC18 e l’implementazione in Dolmen 21

Fondazioni superficiali isolate: applicazioni delle NTC 2018 tramite esempi svolti con il software Dolmen, modulo IS Plinti

Leggi

Sismabonus

Applicazione del Sismabonus alle strutture in cemento armato

Esempio di applicazione del Sismabonus su due edifici in cemento armato costruiti in differenti epoche.

 

Leggi

Digitalizzazione

Analisi di un evento franoso: dalla back analysis al dimensionamento della barriera paramassi

Analisi dell’evento franoso di Castelmola (ME) A inizio anno nel comune di Castelmola (ME), lungo la parete calcarea che delimita a nord est...

Leggi

Normativa Tecnica

Opere geotecniche: la Circolare fa chiarezza nella scelta delle verifiche e delle combinazioni

Alcune considerazioni sulla parte Geotecnica della Circolare Attuativa delle NTC2018, con particolare riferimento alla progettazione delle fondazioni su pali

Leggi

Digitalizzazione

Progettazione di opere di contenimento per la realizzazione di piazzole di emergenza lungo la A12

Progettazione di opere di contenimento per la realizzazione di piazzole di emergenza lungo la A12

Leggi

Digitalizzazione

Realizzazione di un condominio con scavi in adiacenza ad edifici esistenti: problematiche e soluzioni

Problematiche e soluzioni

Leggi

Digitalizzazione

Analisi dei cedimenti fondazionali del padiglione Vinci a Taranto

Studio dei cedimenti fondazionali del padiglione Vinci del presidio ospedaliero SS. Annunziata di Taranto

Leggi

Dissesto Idrogeologico

L’importanza dei metodi di analisi tridimensionali nel calcolo di caduta massi e delle opere di difesa passiva

L’importanza dei metodi di analisi tridimensionali nel calcolo delle traiettorie di caduta massi e nella verifica di opere di difesa passiva

Leggi

Digitalizzazione

Gli strumenti GIS e l’instabilità dei pendii

Per eseguire un’analisi di caduta massi affidabile è di fondamentale importanza che il fronte su cui si svolge l’instabilità sia modellato con la migliore precisione possibile, e questa, come vedremo, è un’operazione delicata; se per l’analisi semplificata bidimensionale il pendio viene schematizzato con una successione di segmenti, per l’analisi tridimensionale bisogna necessariamente utilizzare una procedura più completa, che si avvalga di Modelli Digitali del Terreno (DTM) e di metodi di calcolo specifici. Gli strumenti GIS permettono di agevolare la definizione della geometria del fronte nel codice di calcolo utilizzato per l’analisi dell’instabilità, sia per il caso bidimensionale sia per quello tridimensionale, grazie a precisione e semplicità di utilizzo. La rapida diffusione negli ultimi anni di questi strumenti è indicativa delle potenzialità che essi offrono.

Leggi