Manovra 2023 | Superbonus | Impianto Fotovoltaico
Data Pubblicazione:

Legge di Bilancio 2023: Superbonus per gli impianti solari fotovoltaici delle ONLUS dentro i centri storici

La Finanziaria 2023 prevede, a determinate condizioni, l’applicazione del Superbonus al 110% per l'installazione di impianti solari fotovoltaici, se realizzata da organizzazioni non lucrative di utilità sociale, anche in aree o strutture non pertinenziali.

La Legge di Bilancio 2023, nella sua versione del 24 dicembre come votata definitivamente dalla Camera, sarà 'vidimata' anche dal Senato che entro il 29 dicembre la approverà, 'chiudendo' la pratica definitivamente.

Nella Manovra che entro il 31/12 sarà pubblicata in Gazzetta Ufficiale per l'entrata in vigore dal 1° gennaio 2023, spicca una norma che 'riconsegna' un po' di Superbonus a chi l'aveva 'quasi' perduto.

Superbonus ONLUS per impianti solari fotovoltaici

Il comma 10 dell'articolo unico della Manovra, introdotto alla Camera, prevede, a determinate condizioni, l’applicazione del Superbonus al 110% per l'installazione di impianti solari fotovoltaici, se realizzata da organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS), anche in aree o strutture non pertinenziali.

La disposizione specifica anche la soglia chilowatt per l’applicazione della detrazione al 110% alle ONLUS per l’installazione di impianti a fonte rinnovabile.

Il perimetro applicativo

Più in dettaglio il comma 10, lettera a) riconosce la detrazione nella misura del 110% anche per le spese per l'installazione di impianti solari fotovoltaici se realizzata da organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS), dalle organizzazioni di volontariato (ADV) e dalle associazioni di promozione sociale (APS) iscritte nel registro nazionale e nei registri regionali e delle province autonome di Trento e di Bolzano, realizzate in aree o strutture non pertinenziali, anche di proprietà di terzi, diversi dagli immobili ove sono realizzati gli interventi previsti ai commi 1 e 4 dell’articolo 119 (cd interventi trainanti), sempre che questi ultimi siano situati all'interno di centri storici soggetti ai vincoli di cui all'articolo 136, comma 1, lettere b) e c) (Immobili ed aree di notevole interesse pubblico), e all'articolo 142, comma 1 (aree tutelate di interesse paesaggistico) del codice dei beni culturali e del paesaggio.

Impianti rinnovabili su singoli immobili delle ONLUS 'sanitarie'

Fermo restando il calcolo del limite di spesa ammesso alle detrazioni del Superbonus previsto dal comma 10-bis, per gli interventi di installazione di impianti a fonte rinnovabile realizzati sulle singole unità immobiliari realizzati dalle ONLUS che svolgono attività di prestazione di servizi socio-sanitari e assistenziali, e i cui membri del consiglio di amministrazione non percepiscano alcun compenso o indennità di carica, l'applicazione della disciplina del comma 16-
ter, che estende la detrazione agli impianti realizzati nell’ambito delle comunità energetiche, avviene fino alla soglia di 200 chilowatt all'aliquota del 110 per cento.


IL TESTO DELLA LEGGE DI BILANCIO 2023 TRASMESSO DALLA CAMERA AL SENATO PER LA VOTAZIONE FINALE E' SCARICABILE IN FORMATO PDF PREVIA REGISTRAZIONE AL PORTALE.

Allegati

Leggi anche