OICE: gare pubbliche di ingegneria e architettura in crescita rispetto al 2019. I dati di novembre

L'Osservatorio OICE/Informatel sulle gare pubbliche di ingegneria e architettura
 ha pubblicato i dati relativi all'andamento del mercato di novembre 2020.

Il mese scorso le gare di progettazione sono state 324 per 49,7 milioni di euro: rispetto a ottobre sono cresciute del 13% in numero, ma sono calate di oltre il 50% in valore (a ottobre ci sono stati maxi bandi). 


Sempre per i servizi di sola progettazione, si consolida la crescita del 2020 sul 2019: +9,9% in numero e +39,8% in valore.

Appalti integrati più che triplicati nei primi 11 mesi del 2020.

Per il presidente di OICE «È un grande risultato raggiunto in un anno così particolare, adesso occorre risolvere al più presto la governance del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) e definire linee guida per la gestione degli interventi».

Mercato dei servizi di progettazione: torna stabile dopo il boom di ottobre 

Il mercato dei soli servizi di progettazione, dopo il boom di ottobre, riprende il passo abituale: a novembre le gare di progettazione sono state 324 per 49,7 milioni di euro, rispetto al mese precedente sono cresciute del 12,9% in numero ma sono calate del 50,6% in valore (nel mese di ottobre era stato emanato un maxi bando da RFI spa per oltre 40 milioni di euro).

Rispetto a novembre 2019 sono cresciute del 39,7% in numero e del 73,5% in valore. Irrilevante nel mese il contributo dato dagli accordi quadro alle gare di progettazione: 3 bandi per 3,9 milioni di euro.

Già dal mese di ottobre per i servizi di sola progettazione, il totale del valore messo in gara nel 2020 ha superato il valore dell’intero 2019, con novembre, negli undici mesi, il numero dei bandi è stato di 2.861 per un valore di 713,1 milioni di euro: +9,9% in numero e +39,8% in valore sugli stessi mesi del 2019, in tutto il 2019 il valore era stato di 574,0 milioni di euro.

I bandi per accordi quadro negli undici mesi, sono stati 135, il 4,7% del numero totale, per 241,6 milioni di euro, il 33,9%.

Per il presidente OICE, Gabriele Scicolone:

«"Con novembre ci stiamo avviando verso la fine di un anno terribile per il Paese ma, nonostante le enormi difficoltà per la pandemia, la crescita della domanda pubblica nel nostro settore è da sottolineare come elemento insperato, perché migliore del già notevole 2019; va anche letto come positivo effetto della scelta del Governo, da noi fortemente sostenuta, di ritenere essenziale il comparto della progettazione, primo step per la crescita e il rilancio degli investimenti pubblici. Adesso servono però interventi politici decisi per realizzare l’ammodernamento del Paese cogliendo al meglio la sfida del Next generation EU. Occorre fare scelte chiare e precise per affrontare nel migliore di modi la questione della governance del PNRR. Semplificazioni e snellimenti procedurali vanno coniugati alla definizione di linee guida da applicare con rigore secondo logiche di project management da affidare a task force ad hoc sul territorio. Le società di ingegneria, pubbliche e private, sono pronte a raccogliere la sfida e a operare in logiche trasparenti, nell'interesse del Paese, assicurando corrette dinamiche di mercato e soprattutto tempestività, qualità e sicurezza degli interventi. Sul fronte privato è urgente dare risposta alla richiesta di prorogare le scadenze per i bonus 110% e di semplificare le procedure per il loro avvio, certi che il volano di crescita indotto da questi interventi sarà decisivo per i prossimi anni».

I bandi di progettazione sotto la soglia per gli affidamenti diretti di 75.000 euro, sono stati 142, il 43,8% del totale, con un valore di 5,6 milioni di euro, il 11,25% del totale; a ottobre erano stati 134 pari al 46,7% del totale. Le stazioni appaltanti hanno preferito le procedure ad evidenza pubblica, rinunciando all’affidamento diretto.

Servizi di progettazione in crescita rispetto al 2019

Con il risultato di novembre, sempre per i servizi di sola progettazione, si consolida la crescita del 2020 sul 2019: in totale negli undici mesi il numero dei bandi è stato di 2.861 per un valore di 713,1 milioni di euro: +9,9% in numero e +39,7% in valore sugli stessi mesi del 2019.

In totale i bandi per accordi quadro, sono stati 135, il 4,7% del numero totale, per 241,6 milioni di euro, il 33,9%. Il grafico mostra la linea di tendenza del numero in piano mentre cresce quella del valore.

 

oice-uno-dic-2020-2.jpg

 

L'andamento del mercato di tutti i servizi di ingegneria e architettura a novembre 2020

Il mercato di tutti i servizi di ingegneria e architettura a novembre ha mostrato un andamento in calo rispetto al mese precedente, le gare pubblicate sono state 592 per un valore di 169,9 milioni di euro, -5,3% in numero e -42,3% in valore sul precedente mese di ottobre, mese record dell'anno.

Rispetto a novembre 2019 il numero cresce del 13,4% e il valore del 132,9%.

Negli undici mesi del 2020 i bandi pubblicati sono stati 5.763 per un valore di 1.969,8 milioni di euro, +9,8% in numero e +48,5% in valore rispetto ai primi undici mesi del 2019.

Il grafico mette in evidenza la forte crescita della linea di tendenza del valore.

 

oice-due-dic-2020.jpg

 

Bandi per appalti integrati in crescita a novembre 2020

A novembre sono cresciuti ancora i bandi per appalti integrati (appalti di lavori con contenuti di progettazione), nel mese sono stati 71, con valore complessivo dei lavori di 2.015,3 milioni di euro e con un importo dei servizi stimato in 43,7 milioni di euro.

Rispetto al mese di ottobre il numero è cresciuto del 16,4% e il valore è sceso del 35,5. Il confronto con il mese di novembre del 2019 vede una crescita del 61,4% nel numero e del 299,0% nel valore.

Dei 71 bandi pubblicati nel mese, 23 hanno riguardato i settori ordinari, per 3,0 milioni di euro di servizi, e 48 i settori speciali, per 40,8 milioni di euro di servizi.

Negli undici mesi sono stai pubblicati 447 bandi per 9.009,6 milioni di euro di lavori, con una crescita del 219,3% nel numero e del 376,7% nel valore rispetto agli stessi mesi del 2019.

Il grafico mostra l'innalzamento delle linee di tendenza del numero e del valore degli appalti integrati nell'ultimo anno:

appalti-integrati-nov-2020-oice.jpg