L'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo e l'INU insieme per la sostenibilità territoriale e urbana

L'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) e l'Istituto Nazionale di Urbanistica (INU) hanno sottoscritto un protocollo d'intesa triennale per attività connesse al tema della sostenibilità territoriale, urbana e infrastrutturale.

 

inu_aics_dakar_credit_madiop_seye_buscape.jpgCittà di Dakar - Credits: Madiop Seye Buscapé

 

Il protocollo d'intesa tra AICS e INU

L'accordo di collaborazione, sottoscritto da Leonardo Carmenati, vicedirettore dell'Agenzia, e Michele Talia, presidente dell'INU, durerà tre anni e stabilisce che "l'Istituto collaborerà con l'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, in coerenza con gli obiettivi e sulla base delle esigenze rappresentate dall'Agenzia, fornendo un supporto trasversale e di dettaglio tecnico-scientifico, pianificatorio, progettuale, giuridico-amministrativo, di formazione e capacity building in particolare per attività connesse al tema della sostenibilità territoriale, urbana e infrastrutturale".

Le azioni e le attività saranno di volta in volta individuate e rese operative da specifici atti esecutivi.

Il presidente Talia ha dichiarato che:

«L'INU supporterà le attività dell'AICS volte a promuovere la sostenibilità ambientale in ambito urbano e infrastrutturale. La cooperazione allo sviluppo è un'attività che abbraccia una pluralità di aspetti legati al perseguimento dello sviluppo sostenibile, con particolare riferimento al benessere umano, alla ricostruzione fisica dell'ossatura infrastrutturale nei luoghi investiti da calamità naturali e/o particolarmente esposti agli effetti dei cambiamenti climatici e delle pandemie. Nel nostro contributo prenderemo in considerazione anche il mutamento delle condizioni socioeconomiche al fine di contrastare i fenomeni migratori e dello spopolamento e dell'ulteriore marginalizzazione dei territori ad elevata fragilità».


Il protoccolo d'intesa tra AICS e INU